• Articolo Breslavia , 25 ottobre 2011
  • Un intervento per promuovere la ristrutturazione delle aree urbane degradate

    Polonia: la BEI investe 55 mln nello sviluppo della Silesia

  • Dalla Banca europea degli Investimenti un fondo economico per lo sviluppo delle aree urbane degradate nella Regione polacca della Silesia

(Rinnovabili.it) – Dopo il Fondo di Sviluppo Urbano (FSU) concesso alla regione polacca della Pomerania continua il sostegno della BEI, la Banca Europea degli investimenti, a favore della modernizzazione del paese concentrando gli sforzi nella Silesia.

Il nuovo sussidio del valore di 55 milioni di euro (243 milioni di PLN)  mette in collaborazione la Banca europea alla locale Bank Ochrony Środowiska (BOS) per i prossimi tre anni, durante i quali verranno portati a compimento numerosi progetti nelle aree degradate della Regione. Gli investimenti, che rientreranno nel progetto europeo JESSICA, verteranno principalmente sulla rivitalizzazione delle aree urbane comprese le ex zone militari e industriali, sulla rigenerazione dei grandi elementi di degrado e delle infrastrutture urbane con particolare attenzione alle case storiche di alto valore architettonico e punteranno al miglioramento delle condizioni delle costruzioni ad uso abitativo.

La  Silesia Managing Authority intende inoltre stabilire con la BEI un fondo noto come JESSICA Holding Fund (HF), ovvero un fondo di partecipazione  con l’obiettivo di implementare i Fondi Strutturali europei al fine di rivitalizzare gli investimenti nelle città. A supporto di tali attività l’esperienza e la conoscenza del territorio della BOS, banca voluta dal Fondo nazionale per la protezione dell’ambiente e delle risorse idriche e da altre organizzazioni ambientaliste, le cui principali attività consistono nel retail e nella fornitura a governi locali e centrali di consulenze al fine di promuovere lo sviluppo sostenibile attraverso fondi a lungo termine.