• Articolo Bruxelles, 14 novembre 2011
  • Il documento risulta strategico per la definizione di linee guida europee

    Costruire reti “verdi” tutelando la natura

  • Alla Commissione europea arriva la dichiarazione congiunta degli operatori di rete e delle ONG su uno sviluppo delle reti elettriche attento alla tutela della natura

(Rinnovabili.it) – Consegnata al Commissario europeo per l’energia, Günther H. Oettinger, la dichiarazione congiunta degli operatori di rete europei e le organizzazioni ambientaliste secondo la quale la modernizzazione e l’espansione delle reti elettriche in Europa deve andare di pari passo con la tutela della natura. Si tratta di un documento che da una parte mira a rafforzare la coalizione di coloro che sostengono l’espansione delle reti con l’integrazione delle fonti rinnovabili, dall’altra a sensibilizzare l’opinione pubblica; il tutto ovviamente nell’ottica di promuovere un’elettricità sostenibile e tagliare le emissioni di CO2. Grazie alla dichiarazione congiunta, la cooperazione verso la definizione di progetti pilota specifici che possano portare allo sviluppo di best practice sarà favorita: le ONG sosterranno che lo sviluppo delle reti deve integrarsi con le rinnovabili, gli operatori di rete, invece, raggiungeranno gli obiettivi europei di tutela della natura, garantendo che venga ridotto al minimo l’impatto degli elettrodotti per l’avifauna. “Abbiamo bisogno di nuove alleanze trasversali nella società – ha detto Antonella Battaglini, Direttore esecutivo di Renewable Grid Initiative – per affrontare le sfide e trovare soluzioni accettabili”, invitando la Commissione a utilizzare la dichiarazione come primo mattone per la costruzione di linee guida europee sull’espansione delle reti e la tutela della natura. Soddisfatta anche Terna: per l’Amministratore Delegato, Flavio Cattaneo, si tratta di un accordo che può risultare fondamentale in vista della creazione di una Super Grid dell’energia elettrica.