• Articolo Nuova Delhi, 30 luglio 2012
  • Mega black-out in sette stati indiani

    India: la rete collassa, 360 mln di persone al buio

  • L’interruzione di corrente ha mandato in tilt servizi di trasporto, telefoni e acquedotti. La situazione tornerà alla normalità solo nel tardo pomeriggio

(Rinnovabili.it) – Mega black out per l’India. Questa notte un guasto nella “Northern Grid”, la rete di distribuzione elettrica che serve tutta l’area settentrionale della nazione, ha gettato nel caos il paese lasciando al buio ben 360 milioni di persone in sette stati del Nord ed innescando una serie di disagi a catena. L’interruzione di corrente, definita dalla stampa locale come la più grave degli ultimi 11 anni, ha messo fuori uso servizi di trasporto, telefoni e acquedotti e solo dopo 8 ore di lavoro i tecnici dell’azienda elettrica statale sono riusciti a ripristinare il 50% del sistema. La conseguenza? Metropoli completamente paralizzate per ore, circa 200 convogli cancellati o in forte ritardo, impianti di trattamento delle acque spenti.

Il guasto della rete si è verificato alle 2:32 di mattina, ora locale, e potrebbe essere stato il risultato di una richiesta di elettricità eccessiva e contemporanea da parte degli stati del Nord ha spiegato RN Nayak, CMD di Power Grid Corporation. Nayak guiderà una commissione governativa per indagare sull’effettiva causa e riferirà i risultati di 15 giorni di indagine al ministro dell’energia.