• Articolo Boulder, 23 gennaio 2013
  • Un sondaggio della Pike Research

    Smart grid, queste sconosciute

  • Da un rapporto della Pike Research la consapevolezza che nonostante gli sforzi degli Stati Uniti i consumatori sono ancora poco consapevoli dei vantaggi delle smart grid

(Rinnovabili.it) – Nel tentativo di trasformare le proprie reti energetiche gli Stati Uniti stanno investendo sempre di più nella diffusione e nel perfezionamento dei sistemi di gestione intelligente. Nonostante l’impegno materiale sono diverse però le difficoltà che le aziende si trovano a dover affrontare nel momento in cui devono comunicare i benefici e i vantaggi di una rete di trasmissione energetica intelligente (smart grid).

Per meglio capire in che modo il consumatore si relaziona con una nuova smart grid la Pike Research ha dichiarato che il 30% degli intervistati ha affermato di non avere familiarità con le reti intelligenti, mentre il 24% del campione conosce le potenzialità dei contatori intelligenti.

 

“I dati dell’indagine indicano che siamo ancora nella fase iniziale di consapevolezza dei consumatori e dell’adozione di tecnologie smart grid, e la comprensione dei consumatori riguardo i benefici che possono derivare da queste tecnologie è ancora relativamente bassa”, ha dichiarato il Senior Research Analyst Neil Strother. “Le utilities e le altre parti collegate alla rete intelligente devono perciò trovare mezzi più efficaci per coinvolgere i clienti proponendo prodotti energetici semplici, a prezzi accessibili e servizi di gestione disponibili.”

 

Il sondaggio inoltre ha messo in evidenza che il 73% dei consumatori è preoccupato per i costi di gestione dell’energia elettrica, che hanno un impatto negativo sul bilancio mensile mentre il 63% del totale sarebbe interessato a gestire l’energia utilizzata in casa in maniera più consapevole.