• Articolo Londra, 17 ottobre 2011
  • Una società danese vicne il concorso del DECC

    Uk: i nuovi tralicci saranno firmati Bystrup

  • Un concorso per ridisegnare i tralicci dell’alta tensione in vista dell’aumento della quota di rinnovabili nella rete di trasmissione energetica

(Rinnovabili.it) – Si potrebbe presto ridurre l’impatto visivo dei piloni dell’alta tensione che costellano il Regno Unito. La rivoluzione potrebbe avvenire grazie ad un concorso che ha decretato il vincitore, meritevole di aver disegnato i nuovi tralicci tenendo conto dell’impatto ambientale e visivo delle infrastrutture, di una competizione nazionale indetta dal Dipartimento dell’energia e del Cambiamento Climatico (DECC) National Grid e il Royal Institute of British Architects.

Il primo premio, assegnato alla danese Bystrup per aver diseganto un T-Pylon innovativo ed efficiente, ha primeggiato tra una scelta di 6 progetti e si avvarrà della collaborazione della National Grid per passare dalla fase di concept alla realizzazione dei tralicci da istallare lungo il territorio.

“Si tratta di un design innovativo che è semplice, classico e pratico”, ha detto il segretario all’energia e ai cambiamenti climatici Chris Huhne. “La sua struttura ingegnosa significa anche che sarà molto più corto e più piccolo di tralicci esistenti e quindi meno intrusivo”, con la necessità di un quantitativo minore di materiale da costruzione visto che saranno alti come un grande albero, senza invadere lo skyline.

“Questo concorso è stato un grande successo, utile nel portare avanti approcci nuovi e creativi per un modello di pilone, che non è mai cambiato dal 1920”, ha detto Huhne. “Stiamo per aver bisogno di molti più piloni nel corso dei nei prossimi anni per collegare la nuova produzione di energia alle nostre case e aziende, ed è importante che lo facciamo anche nel modo più bello possibile”.