• Articolo Roma, 23 gennaio 2013
  • Dal Ministero dello Sviluppo economico

    Rifugi di montagna, al via il bando ministeriale per l’efficientamento

  • Stanziato un milione di euro per interventi di retrofit energetico come l’istallazione di impianti fotovoltaici o di mini-idro

(Rinnovabili.it) – Anche la montagna vuole la sua parte nel programma nazionale d’efficientamento energetico. Ecco perché il Ministero dello Sviluppo Economico ha deciso di emanare un bando per finanziare interventi di retrofit energetico dedicati a questo settore. La comunicazione si rivolge ai rifugi rientranti nelle categorie C, D ed E, ovvero quello alpini, come previsto dal decreto interministeriale 2 agosto 2012, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 254 del 30 dicembre 2012, e attivo dal 28 gennaio fino al 27 febbraio 2013.

 

Il fondo ministeriale finanzierà interventi di efficientamento energetico del parco dei generatori di energia elettrica tramite l’installazione di pannelli solari termici, aerogeneratori, piccoli gruppi elettrogeni, piccole centraline idroelettriche, impianti fotovoltaici, gruppi elettrogeni funzionanti a gas metano biologico, con potenza elettrica non superiore a 30 kW.

 

“Gli interventi proposti – si legge nel comunicato del ministero – devono essere realizzati entro 18 mesi dalla data di avvio del progetto di investimento, la quale deve essere successiva alla data di presentazione della domanda. Le spese ammissibili corrispondono ai costi di progettazione, di realizzazione, costruzione e messa in esercizio”. Il tetto massimo di spesa ammissibile per ciascun intervento equivale a € 80mila euro su un totale stanziato di un milione.