• Articolo Bruxelles, 9 gennaio 2017
  • Rinnovabili, 84 nuove idee sono pronte a trasformare l’EU

  • Chiusa la prima call 2017 dell’INEA per progetti riguardanti lo sviluppo di biofuel e la commercializzazione delle tecnologie di produzione verde

Rinnovabili, 84 nuove idee sono pronte a trasformare l’EU

 

 

(Rinnovabili.it) – Il termine è scaduto solo qualche giorno fa e all’indirizzo dell’Agenzia Esecutiva Innovazione e Reti (INEA) sono arrivate ben 84 proposte di progetti dedicati alla diffusione delle rinnovabili. Sono le risposte alle prime chiamate 2017 alla “Competitive Low Carbon Energy”, elemento della Sfida SC3 “Energia sicura, pulita ed efficiente” del programma Horizon 2020. La Sfida si focalizza sulla necessità di mantenere gli standard di vita attuali riducendo nel contempo la dipendenza energetica da combustibili fossili, perseguendo una politica più ambiziosa in materia ambientale. L’obiettivo specifico è quello di sostenere finanziariamente la transizione verso un sistema energetico affidabile, economicamente accessibile, sostenibile e competitivo.

 

Nell’ambito della “Competitive Low Carbon Energy”, l’INEA ha chiuso le porte delle prime call inerenti biocarburanti e commercializzazione delle fonti rinnovabili (rimangano aperte fino al 14 febbraio 2017 quelle su tecnologie di rete e stoccaggio energetico). Dalle 84 proposte pervenute, che richiedono un finanziamento di oltre 448 milioni di euro, ne saranno selezionate fino a ventinove, che dovranno spartirsi un fondo da 75 milioni di euro. I progetti hanno come obiettivo quello di sviluppare la prossima generazione di biocarburanti e le tecnologie atte alla loro produzione (argomento LCE-08-2016-2017), proporre nuove soluzioni per la decarbonizzazione dei combustibili fossili (argomenti LCE-27-2017, LCE-28-2017, LCE-29- 2017 e LCE-30-2017), o sostenere la diffusione sul mercato delle tecnologie rinnovabili che sono pronte ad essere commercializzate (argomento LCE-21-2017).

 

I risultati della valutazione saranno resi noti entro e non oltre il 4 giugno 2017 e la selezione dei progetti – fa sapere l’Agenzia in una nota stampa – sarà effettuata da esperti esterni e indipendenti.

L’INEA sostituisce l’Agenzia esecutiva per la rete transeuropea di trasporto (TEN-T EA), che è stata creata dalla Commissione europea nel 2006 per gestire l’attuazione tecnica e finanziaria del programma TEN-T.

INEA ha iniziato ufficialmente la sua attività il 1 ° gennaio 2014, portando avanti l’attuazione dei seguenti programmi comunitari:

  • Il Connecting Europe Facility (CEF), noto in italiano come Meccanismo per collegare l’Europa, è lo strumento europeo che sostiene gli investimenti infrastrutturali nei settori dei trasporti, delle telecomunicazioni e dell’energia.
  • Alcune parti di Horizon 2020.
  • TEN-T e Marco Polo 2007-2013.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *