• Articolo Roma, 21 maggio 2013
  • In vista del Consiglio Europeo di domani

    Le rinnovabili tra le priorità del premier Letta

  • Il primo ministro Italiano è intervenuto al Senato, in vista del vertice europeo straordinario di domani a Bruxelles

Le rinnovabili tra le priorità del premier Letta(Rinnovabili.it) – Le rinnovabili sono al primo posto tra le priorità energetiche del nuovo Governo. A confermarlo è lo stesso primo ministro Enrico Letta, parlando all’assemblea di Palazzo Madama in merito al prossimo Consiglio Europeo. Domani infatti si terrà il vertice dei capi di Stato europei a cui prenderà parte anche il premier italiano e dove si discuterà di energia e fiscalità. Ed è proprio sul tema energetico che Letta ricordare come il Consiglio “tornerà sui temi dell’energia domani, due anni dopo la riunione del febbraio 2011, per valutare i progressi nella costruzione di una politica energetica europea e affrontare in particolare quattro punti: il completamento del mercato interno dell’energia dal punto di vista sia della regolazione sia delle infrastrutture fisiche dell’interconnessione di rete, comprese le reti intelligenti”.

 

E se per l’Italia, dice il premier, “la priorità assoluta in campo energetico resta lo sviluppo delle fonti rinnovabili”, non si può nascondere che su queste fonti, gli incentivi e i costi, vi sia “una preoccupazione reale e vera. E’ un tema su cui sono convinto che discuteremo e lavoreremo” in Parlamento e nel Governo.

Tra i vari punti all’ordine del giorno nella riunione di domani ci sarà anche l’incentivazione degli investimenti in infrastrutture energetiche nuove ed intelligenti al fine di assicurare la continuità della fornitura di energia a prezzi accessibili. “Insisteremo poi perché vi siano una politica europea di sostegno per gli investimenti infrastrutturali e per il completamento delle interconnessioni, nonché un forte impegno nei confronti delle esigenze delle imprese ad alta intensità energetica”.