• Articolo Londra, 6 novembre 2018
  • Rinnovabili UK, le green energy battono i combustibili fossili

  • È la prima volta che nel Regno Unito le rinnovabili UK, triplicate negli ultimi cinque anni, superano i combustibili fossili, un traguardo secondo gli esperti impensabile qualche anno fa

rinnovabili-uk

 

Tra le rinnovabili UK, l’eolico è la fonte più diffusa, con 20 GW

 

(Rinnovabili.it) – La capacità raggiunta dalle rinnovabili UK è triplicata negli ultimi cinque anni e ha superato i combustibili fossili, una crescita ancora più rapida rispetto alla “corsa al gas” degli anni 90 e un traguardo che, secondo gli esperti, qualche anno fa sarebbe stato assolutamente impensabile. Proprio negli ultimi cinque anni, infatti, se da un lato le rinnovabili sono triplicate, i combustibili fossili sono diminuiti di un terzo, un po’ perché alcune centrali elettriche hanno raggiunto la fine del loro ciclo di vita e un po’ perché altre sono diventate antieconomiche.

 

>>Leggi anche L’Irlanda è il primo Paese a disinvestire dai combustibili fossili<<

 

A dare la notizia-rivelazione è l’Imperial College di Londra, che ha intrapreso la ricerca rilevando che tra luglio e settembre la capacità di energia eolica, solare, biomassa e idroelettrica ha raggiunto 41,9 gigawatt, superando la capacità delle centrali a carbone, gas e petrolio, pari a 41,2 GW. Per il dott. Iain Staffell, a capo della ricerca, è chiaro che il sistema energetico britannico si stia lentamente allontanando dai combustibili fossili e che il trimestre in cui si è verificato il sorpasso delle rinnovabili UK sui fossili abbia segnato una tappa importante in questo percorso. Vero è che la quantità di energia derivante dai combustibili fossili è stata ancora maggiore nel corso del trimestre preso in considerazione, pari a circa il 40% della produzione di energia elettrica rispetto al 28% delle fonti rinnovabili, me sempre in quel periodo di riferimento, in totale, il 57% della produzione di energia elettrica era a basso tenore di carbonio, prodotto cioè dalle rinnovabili o dalle centrali nucleari.

 

Per quanto riguarda le rinnovabili, in termini di capacità installata, l’eolico è la più grande fonte di energia rinnovabile, con oltre 20 GW, seguita dal solare, installato su quasi 1 milione di tetti e nei campi, e dalla biomassa. Nell’ultimo anno, invece, la capacità del carbone è diminuita di un quarto e nel Regno Unito sono rimaste solo sei centrali a carbone; sebbene abbiano goduto di una recente ripresa dai prezzi elevati del gas, gli operatori del carbone sono stati colpiti dalla carbon tax del Regno Unito per la produzione di elettricità, nonché dalla concorrenza del gas. La ricerca dell’Imperial College di Londra, commissionata dalla società di gas, carbone e biomassa Drax, ha anche rilevato, sempre tenendo in considerazione il periodo tra luglio e settembre, che il costo del bilanciamento del sistema energetico è salito a 3,8 milioni di sterline al giorno, valore massimo raggiunto negli ultimi 10 anni.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *