• Articolo Cagliari, 28 settembre 2012
  • Accordo tra BEI e Fondo Equiter Intesa

    Sardegna: 33 mln per investire nelle green energy

  • La Spisa: “Grazie alle opportunità del Fondo Jessica stiamo indirizzando le risorse verso uno sviluppo territoriale che si concretizzi attraverso procedure di partenariato pubblico privato”

(Rinnovabili.it) – Nuova linfa verde per lo sviluppo delle risorse rinnovabili sarde. La Banca europea per gli investimenti (Bei) ha siglato ieri pomeriggio l’accordo operativo con Intesa San Paolo ed Equiter, per l’erogazione di un finanziamento condizionato a lungo termine. Il fondo, per un importo pari a 33.110.000 euro, servirà a realizzare progetti sostanzialmente legati all’iniziativa “Smart City – Comuni in Classe A” e progetti integrati di sviluppo urbano sostenibile nel mercato sardo tra il 2013 e il 2015.

“Grazie alle opportunità che offre il Fondo Jessica (Joint European Support for Sustainable Investment in City Areas – Supporto Europeo Congiunto per gli Investimenti Sostenibili nelle Aree Urbane) – ha spiegato il vice presidente della Regione e assessore della Programmazione Giorgio La Spisa – stiamo indirizzando le risorse verso uno sviluppo territoriale che si concretizzi attraverso procedure di partenariato pubblico privato. Certamente si tratta di una sfida importante che non abbiamo avuto paura di raccogliere nonostante la crisi globale”.

I finanziamenti saranno a disposizione, in prima battuta, dei comuni ma anche dei privati, per investimenti in efficientamento energetico. “La stretta e proficua collaborazione con la Banca Europea degli Investimenti e con i maggiori istituti di credito sardi, sta portando buoni risultati permettendo di orientare i fondi in modo da creare ricchezza e lavoro attraverso uno strumento innovativo come il Progetto Jessica che permette di incrementare la competitività del sistema”, ha concluso la Spisa.