• Articolo Roma, 19 marzo 2012
  • Una lettera dell'Associazione ai ministri

    Assolterm: il settore ha bisogno di sostegno

  • Dalla necessità di una normativa e di un sistema di supporto al settore è nata l’esigenza di Assolterm di scrivere una lettera aperta ai ministri

(Rinnovabili.it) – Assolterm, Associazione Italiana Solare Termico che rappresenta 60 aziende del settore solare termico attive sul territorio sta cercando di riportare alla luce i bisogni del settore, che necessita dell’attuazione di una normativa di sostegno che da tempo deve divenire realtà.

Per questo l’Associazione, che vanta la presenza di specialisti ormai radicati nel settore come anche grandi player a livello internazionale, ha inviato una lettera aperta al Ministro dell’Economia, al Ministro dello Sviluppo Economico, al Ministro dell’Ambiente e al Ministro dell’Agricoltura nella convinzione che andare avanti il settore abbia bisogno di una spinta che comprenda efficienza energetica e rinnovabili termiche per provvedere alla graduale ma fondamentale riduzione della dipendenza energetica dalle fonti fossili, per rispondere in maniera efficace al fabbisogno termico del paese e per stimolare e rafforzare il made in Italy dell’industria meccanica e termoidraulica.

Per queste ragioni Assolterm richiede:

  • che si metta mano in tempi rapidi al fondo rotativo per Kyoto rendendolo accessibile, per quanto riguarda il solare termico, non solo ai soggetti pubblici ma anche ai soggetti privati (cittadini e imprese);
  • che le detrazioni fiscali del 55% vengano rese strutturali permettendo a coloro che intendono beneficiarne di spalmare la detrazione su un periodo variabile tra 3 e 10 anni;
  • che il decreto attuativo relativo all’art. 28 del d. lgs. 28/11 (“conto energia termico”) venga pubblicato in tempi rapidi e sia rivolto sia ai soggetti pubblici che a quelli privati.