• Articolo Roma, 12 novembre 2012
  • “Significativo il ruolo giocato dagli Stati Generali della Green Economy”

    Conto termico: per Legambiente un traguardo significativo

  • Per il Presidente Cogliati Dezza, il testo approvato, oltre a favorire famiglie e aziende italiane, rappresenta l’occasione per riqualificare il patrimonio edilizio scolastico

(Rinnovabili.it) – Gli incentivi che scaturiranno dal decreto ministeriale sul conto termico sono un ottimo risultato raggiunto e porteranno enormi benefici alle famiglie e alle aziende italiane. Ne è convinto il Presidente di Legambiente, Vittorio Cogliati Dezza, che ha accolto con estrema soddisfazione l’uscita del testo che andrà a regolare gli incentivi relativi alla produzione di energia da fonti rinnovabili termiche. Strategico in questo processo è stato il ruolo giocato dagli Stati Generali della Green Economy durante i quali è stato dato l’annuncio del nuovo testo approvato che, per Cogliati Dezza, rappresentano “un passo avanti verso la maturazione del Paese”.

 

Grazie ai Ministri Passera e Clini – ha commentato il Presidente di Legambiente – è stato finalmente approvato il decreto rinnovabili termiche, che consentirà, nei prossimi anni, di far risparmiare alle famiglie nelle bollette per riscaldamento, generalmente le più esose, e alle imprese di competere in modo più efficace”. A ciò vanno ad aggiungersi anche altri vantaggi legati all’edilizia, in particolare a quella scolastica. L’associazione ambientalista è infatti convinta che l’erogazione di tali incentivi rappresenti una grandissima occasione per riqualificare il patrimonio edilizio scolastico, intervenendo sulle strutture e gli impianti più vecchi delle scuole italiane.