• Articolo Parigi, 23 novembre 2011
  • Pubblicato il volume Deploying Renewables: Best and Future Policy Practice

    Rinnovabili: ricetta IEA per mantenere rapida la crescita

  • Il nuovo studio dell’Agenzia valuta le sfide attuali e future, mostra come superare gli ostacoli e non commettere più i vecchi errori nel settore delle energie verdi

(Rinnovabili.it) – All’interno mix energetico le fonti rinnovabili rappresentano oggi il settore a più rapida crescita e con il maggiore potenziale per affrontare le questioni della sicurezza energetica e della sostenibilità. Sul loro percorso di sviluppo tuttavia rimangono una serie di sfide vecchie e nuove da affrontare. A racchiuderle tutte, la nuova pubblicazione dell’Agenzia Internazionale dell’Energia (IEA- International Energy Agency) redatta per fornire una valida guida ai responsabili delle politiche e altre parti interessate affinché si possano sfruttare i vantaggi delle eco-energie evitando gli errori del passato.

Deploying Renewables: Best and Future Policy Practice analizza i recenti successi ottenuti nel campo delle energie rinnovabili, che ora rappresentano quasi un quinto di tutta l’elettricità prodotta a livello mondiale, e indirizza i paesi sulla strada di una migliore capitalizzazione della crescita. “L’analisi della IEA ha mostrato che, senza un cambio di direzione politica urgente e radicale, il mondo si bloccherà in un sistema energetico insicuro, inefficiente e ad alto tenore di carbonio”, ha commentato Maria van der Hoeven, direttore esecutivo dell’Agenzia. “Le rinnovabili svolgono già un ruolo centrale nel promuovere la sostenibilità e la sicurezza energetica, e il loro significato potrà solo crescere nei prossimi decenni. In questo contesto, il rapporto fornisce una valutazione globale delle politiche e dei mercati delle energie verdi in questo momento critico”.

Ciascuno dei settori delle fonti alternative ha registrato una crescita a tassi sostanzialmente in linea con quelli richiesti dall’Agenzia per soddisfare i livelli di un futuro energetico sostenibile. Il settore elettrico verde, ad esempio, è cresciuto del 17,8% negli ultimi cinque anni (2005-09) e fornisce attualmente il 19,3% della produzione elettrica totale nel mondo. L’idroelettrico rimane ancora la principale fonte di energia rinnovabile (83,8%) e continuerà ad essere una tecnologia importante per gli anni a venire imprescindibile da qualsiasi futura considerazione politica. Le rinnovabili termiche sono cresciute del 5,9% tra il 2005 e il 2009. Anche se l’uso della biomassa è ancora la tecnologia dominante (ed include l’uso della biomassa “tradizionale” con bassa efficienza per riscaldamento e cucina), la crescita del solare termico, e in misura minore delle tecnologie di riscaldamento geotermico, sono comunque state importanti, con un tasso di sviluppo complessivo pari a quasi il 12%.