• Articolo Tunisi, 13 maggio 2013
  • Due progetti per l'Africa rinnovabile

    La World Bank finanzia le rinnovabili africane

  • Il MENA e lo Zambia ricevono fondi per lo sviluppo di un progetto CSP e per l’aumento della resilienza climatico della popolazione

(Rinnovabili.it) – Si rinnova l’impegno ambientale ed energetico della World Bank che nell’ultima settimana ha concesso finanziamenti allo Zambia per l’aumento della resilienza climatica e ad alcuni dei paesi che fanno parte del MENA ossia Algeria, Egypt, Jordan, Libya, Morocco and Tunisia.

Allo Zambia vanno quindi 31 milioni di euro per aumentare la resistenza del paese alle conseguenze del cambiamento climatico e la consapevolezza della popolazione circa i danni derivanti dall’innalzamento della temperatura globale. “Il clima dello Zambia è molto variabile. Inondazioni e siccità sono aumentate di frequenza nel corso degli ultimi tre decenni, e costano alla nazione circa lo 0,4% della crescita economica annuale”, ha detto il direttore della Banca Mondiale per lo Zambia Kundhavi Kadiresan. “Questo progetto contribuirà a rendere il cambiamento climatico e la capacità di recupero una parte intrinseca di sviluppo economico“.

 

Per i paesi del Mena invece il fondo servirà a finanziare lo sviluppo di un progetto solare a concentrazione (CSP) della potenza di 1.120 MW che potrà essere realizzato grazie al sostegno economico assegnato, per un valore complessivo di 660 milioni con la prospettiva di divenire il progetto CSP più grande al mondo.

“Tutti noi possiamo guardare questo nuovo piano come sia un segnale di speranza per il movimento economico e sociale della regione costruito sulle energie rinnovabili, e un modello più realistico per l’evoluzione delle energie rinnovabili come motore potente di sviluppo e di crescita a livello globale” ha dichiarato Mafalda Duarte, coordinatore AfDB (African Development Bank) che partecipa al finanziamento con la World Bank.