• Articolo Washington, 31 luglio 2014
  • Un progetto fotografico statunitense

    Le rinnovabili dicono “cheese”

  • Una raccolta foto mostrerà l’evoluzione del CSP e dell’eolico negli Usa cercando di andare oltre le polemiche relative alla distruzione del paesaggio

rinnovabili(Rinnovabili.it) – Con un tocco di originalità il CSP, il solare a concentrazione, può diventare arte. Nel corso degli ultimi quattro anni, l’artista Jamey Stillings ha fotografato lo sviluppo dei nuovi progetti CSP negli Stati Uniti per il completamento di un progetto che sta esaminando l’impatto dello sviluppo energetico nel paese.

Le immagini, scattate dall’alto in bianco e nero, riescono a dare anche un quadro completo nel quale le centrali sono state inserite.

Una raccolta, quella di Stillings, che vuole anche dare al CSP un aspetto lontano dalle polemiche che presentano i nuovi impianti come un danno per il paesaggio dimostrando l’integrazione delle centrali nell’ambiente circostante, e cercando anche di far dimenticare tutta la burocrazia e le difficoltà che un impianto a concentrazione, ma anche le centrali che utilizzano altre fonti energetiche, si porta dietro.

 

All’interno della documentazione prodotta infatti gli impianti danno all’osservatore un senso di tranquillità lontano dalle polemiche, cercando anche di convincere chi guarda ad abbandonare la lotta contro la diffusione e lo sviluppo delle energie prodotte da fonti rinnovabili. “Sto lavorando per creare un gruppo di immagini raccolte nel tempo, seguendo tematiche contemporanee che ruotano attorno allo sviluppo delle energie rinnovabili,” ha dichiarato il fotografo ricordando quanto sia stato complicato e faticoso scattare in volo le fotografie proposte.

 

Una volta completato il lavoro presenterà un quadro unico dell’evoluzione statunitense della diffusione della tecnologia fotovoltaica, eolica e del CSP andando a toccare il mondo delle fonti fossili cercando di evidenziare anche il rapporto tra la fonte energetica e l’attività umana e la natura.

“Voglio mostrare il lavoro in modo che cominci a rivelare ciò che sta accadendo. Quando qualcuno guarda i 1.416 ettari di energia rinnovabile nel deserto del Mojave, deve poter confrontare qual è l’aspetto di 1.416 ettari di estrazione del carbone” ha concluso Stillings.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *