• Articolo Abu Dhabi, 29 marzo 2012
  • L'estensione è pari a 285 campi da calcio

    Il solare termodinamico dei record nasce dal deserto

  • Porterà energia a ventimila abitazioni la centrale termodinamica che attivata entro fine anno, allontanerà ulteriormente il paese dalla dipendenza dai combustibili fossili

(Rinnovabili.it) – L’impianto solare a concentrazione più grande del mondo prenderà probabilmente vita dal deserto. Un’area di sole dune e sabbia ospiterà l’impianto da record dopo che i lavori di predisposizione dell’area, iniziati nel 2010, verranno portati a termine e spostato l’equivalente in sabbia delle piramidi di Cheope. Sta quindi prendendo forma, nei pressi di Madinat Zayed, nella regione ad ovest di Abu Dhabi, il lavoro del team della Shams One Power che una volta completato, entro la fine dell’anno, sarà in grado di generare l’energia sufficiente per alimentare ventimila abitazioni e sarà abbastanza grande da ospitare 285 campi da calcio. Si alterneranno nell’area filari di specchi solari parabolici posizionati in modo da concentrare l’energia del sole in un unico punto e avviare così la produzione di energia elettrica.

L’impianto, completo per l’80%, passerà presto alla fase di collaudo e una volta attivo rappresenterà il più grande progetto nel suo genere funzionante e rientra nei progetti del Piano Abu Dhabi 2030, studiato per allontanare il paese dalla dipendenza dal petrolio e dai carburanti fossili.