• Articolo Mascate , 11 gennaio 2012
  • Il paese asiatico si concentra sulle rinnovabili

    Il Sultanato dell’Oman punta sul sole

  • Un potenziale eolico e solare notevole sta spingendo il sultanato a portare a compimento diversi progetti incentrati sullo sfruttamento delle fonti rinnovabili per la produzione dell’energia necessaria al paese

(Rinnovabili.it) – Il sultanato dell’Oman ha deciso di puntare sul solare per soddisfare la domanda energetica del paese. Darà quindi spazio a nuove istallazioni che sfruttino il sole per produrre energia, sia che si tratti di impianti fotovoltaici che di solari termici a concentrazione. L’Autorità energetica locale ha infatti affermato l’enorme potenziale energetico del paese asiatico e uno dei principali ricercatori che ha portato avanti il progetto di valutazione, il dottor Adel Gastli della Sultan Qaboos University (SQU), ha affermato che il sultanato oltre al sole potrebbe sfruttare favorevolmente anche le correnti d’aria dando spazio ad impianti eolici per la produzione di elettricità, in particolar modo nelle zone montuose del Governatorato di Dhofar. Secondo il ricercatore è il momento che il paese acceleri lo sviluppo di progetti pilota per la produzione di energia da fonte rinnovabile per implementare e migliorare la fornitura energetica del paese.

Il Dr Adel ha inoltre sottolineato che la Commissione di regolamentazione dell’energia elettrica ha assunto diverse misure per sfruttare il potenziale energetico, e piani da  lanciare a breve  per sei progetti pilota  incentrati sull’energia solare e la produzione di energia eolica, con una capacità istallata fino a 8 megawatt, piani che però non sono stati ancora attuati. “Il governo dovrebbe adottare misure pratiche per incoraggiare la costruzione di centrali per generare energia elettrica sfruttando di fonti rinnovabili, soprattutto il sole” ha sostenuto il ricercatore.