• Articolo Dubai, 19 luglio 2017
  • Il mega impianto solare di Dubai lavora di notte e batte il gas

  • La nuova centrale in progettazione nell’emirato avrà una potenza di 200 MW e fornirà energia alla rete soprattutto di notte

impianto solare di Dubai

 

 

(Rinnovabili.it) – Dopo le aste record che hanno incoronato Dubai come uno dei mercati più economici per l’energia fotovoltaica, il sole dell’emirato torna a far parlare di sé. Secondo quanto riferisce in questi giorni il quotidiano Bloomberg, l’azienda saudita ACWA Power International si è aggiudicata la realizzazione di un mega impianto termodinamico nel deserto emiratino. La centrale, del valore di circa un miliardo di dollari, avrà a regime una potenza di 200 MW, ma a differenza delle tradizionali istallazioni fotovoltaiche che forniscono l’energia alla rete quando il sole è alto nel cielo, l’impianto solare di Dubai metterà a disposizione l’energia prodotta dalle 16 del pomeriggio alle 10 della mattina dopo. In altre parole, lavorerà anche di notte. Tutto ciò è reso possibile dallo stoccaggio a sali fusi che permette di accumulare il calore del mattino e impiegarlo anche una volta scesa la notte attraverso la produzione di vapore e l’azionamento di una turbina. Il sistema può riscaldare i sali fusi fino a una temperatura di 490 gradi Celsius.

 

Paddy Padmanathan, amministratore delegato della ACWA Power International, ha parecchia fiducia nel progetto e nelle possibilità di questa tecnologia. “Mi aspetto che il solare a concentrazione (CPS), entro 18 mesi, arrivi ad un testa a testa con gli impianti a gas naturale a ciclo combinato, se non a essere addirittura più competitivo”, ha commentato Padmanathan.“L’attenzione è tutta rivolta al fotovoltaico con accumulo, ma c’è un limite di tempo sulla carica che possono offrire. Stiamo dimostrando che il CSP può funzionare anche la notte”.

 

Secondo quanto riferito dal Ceo, attualmente esisterebbero solo due società che forniscono questa tipologia di impianti solari CSP. “Gli altri sono falliti”, ha spiegato, aggiungendo “So di almeno cinque società cinesi che stanno per entrare nel mercato”. Il mega impianto solare di Dubai dovrebbe essere pronto entro il 2021, una data per la quale però, gli analisti di Bloomberg si aspettano il netto superamento del fotovoltaico con accumulo sul termodinamico. Basti pensare che nell’emirato l’energia solare fotovoltaica ha raggiunto il prezzo record 2,45 centesimi di dollaro per kilowattora, quella del solare CSP è ancora intorno ai 15-18 centesimi per kilowattora.

 

>>Leggi qui tutti gli ultimi aggiornamenti dal mondo dell’energia<<

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *