• Articolo Dubai, 14 giugno 2017
  • Prezzo energia: A Dubai anche il solare termodinamico è da record

  • Dopo il fotovoltaico anche il solare a concentrazione apre le porte alla competitività. Per i primi 200 MW di termodinamico offerti 9.45 centesimi a kWh

 il solare termodinamico di dubai

Energia low cost per il più grande progetto di solare termodinamico al mondo

(Rinnovabili.it) – Dubai stupisce ancora e lo fa in uno dei campi tecnologici che le sono più congeniali: quello dell’energia solare. L’autorità energetica dell’Emirato – la DEWA – ha aperto una nuova gara per l’ampliamento del Mohammed bin Rashid Al Maktoum Solar Park. Si tratta di un gigantesco progetto, lanciato nel 2012, che a regime dovrebbe offrire una potenza elettrica di cinque GW attraverso il connubio di tecnologie differenti.

 

Ad oggi il parco conta già 230 MW fotovoltaici operativi e altri 800 in via di costruzione. A questi si aggiungeranno, entro i 2030, anche 1.000 MW di solare termodinamico, in quello che sarà a regime uno degli impianti di CSP più potenti al mondo. Ed è proprio su questo fronte che Dubai ha segnato l’ennesimo record mondiale.

I primi 200 MW di solare termodinamico sono già stati messi all’asta dalla DEWA che fa sapere di aver ricevuto un’offerta, per il prezzo dell’energia, di appena 9.45 centesimi di dollaro per kWh.

 

>>Leggi anche: A Dubai il costo dell’energia solare tocca il minimo storico<<

 

Per questa tecnologia si tratta di un primato inequivocabile. L’offerta è stata presentata da una società saudita, la ACWA Power, che, almeno per ora, ha battuto tutti i concorrenti. Non solo: è riuscita anche a dimezzare l’offerta più bassa mai presentata nella storia del solare termodinamico.

Ma come è già successo con i prezzi dell’energia fotovoltaica, anche in questo caso tutte le proposte presentate mostravano forti riduzioni andando da un minimo di 10.85 centesimi ad un massimo di 17.35 centesimi di dollaro  per kWh.

 

>>Leggi anche: Solare termodinamico da record, Dubai annuncia il progetto da 1000 MW<<

 

Una volta conclusi i lavori, la mega centrale rappresenterà il più grande progetto di termodinamico realizzato utilizzando il modello IPP (acronimo di Independent Power Producer – Produttore di energia indipendente). Di che si tratta? L’IPP è un’entità che possiede strutture per generare energia elettrica da rivendere a utility e utenti finali con contratti del tipo Power Purchase Agreement (PPA), che assicurano un prezzo fisso all’energia per un periodo di tempo di circa 20 anni. L’impianto sarà composto da migliaia eliostati a inseguimento solare, posizionati intorno a una torre di assorbimento e utilizzerà l’accumulo termico per 8-12 ore al giorno. Un progetto strategico per Dubai che mira a generare da fonti rinnovabili il 25 per cento della sua energia entro il 2030 e il 75 per cento entro il 2050.

Un Commento

  1. SALVATORECANCELLIERE
    Posted giugno 14, 2017 at 8:55 pm

    INTERESSATO

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *