• Articolo Palermo, 17 gennaio 2013
  • Un progetto del valore di 5 milioni di euro

    Solare concentrazione, potere ai piccoli (impianti)

  • Parte da Palermo STS-Med, l’iniziativa per lo sviluppo, l’implementazione e la diffusione di tecnologie all’avanguardia per migliorare l’efficienza energetica negli edifici pubblici per le comunità dell’area mediterranea

(Rinnovabili.it) – La rivoluzione del solare a concentrazione su piccola scala parte oggi Palermo. Il capoluogo ospita oggi e domani il convegno di lancio di STS-Med, progetto europeo dedicato allo sviluppo e la diffusione di tecnologie all’avanguardia per migliorare l’efficienza energetica negli edifici pubblici dell’area mediterranea.

 

Della durata di tre anni e con una dotazione finanziari di 5 milioni di euro,  l’iniziativa si occuperà di avviare 4 impianti solari ‘poligenerativi’, ovvero capaci di produrre elettricità, acqua calda, raffrescamento estivo e anche acqua potabile. Altre applicazioni potranno riguardare campi specifici, come la fornitura di energia per la gestione di cucine e mense, o i processi di sterilizzazione da utilizzare, ad esempio, in ospedali o lavanderie. Con una potenza complessiva di 400 kW, le quattro unità pilota saranno installate e rese efficienti per rappresentare un modello di riferimento per la realizzazione di impianti di piccole dimensioni, soprattutto su edifici pubblici e a regime serviranno a soddisfare i bisogni energetici di 20.000 utenti.

 

Il progetto si propone inoltre ti tenere specifiche sessioni di formazione tecnica per tenere aggiornati professionisti ed esperti in merito alle innovazioni dei sistemi avanzati di CS. I risultati attesi verranno misurati grazie a indicatori condivisi dalle 14 organizzazioni partner dell’iniziativa e provenienti da 6 nazioni: Italia, Francia, Cipro, Egitto, Grecia, e Giordania . “Si prevede l’implementazione di quattro impianti pilota  in Italia, Cipro, Egitto e Giordania”, spiega Umberto La Commare, presidente del Consorzio ARCA.  “Coinvolgeranno 1.000 professionisti e tecnici, 20 comunità locali, per un totale di 20.000 utenti finali che potranno sperimentare i vantaggi dei sistemi a concentrazione solare di tipo integrato, e, attorno agli impianti svilupperemo innovative filiere di piccole e medie imprese”.