• Articolo New York, 19 gennaio 2018
  • BNEF: I trend 2018 per le energie rinnovabili e fossili

  • Tra alti e bassi, fattori favorevoli e potenziali rischi, Bloomberg New Energy Finance ha elaborato 10 trend 2018 per la transizione energetica da tenere d’occhio

trend 2018

 

I 10 trend 2018 del mondo dell’energia

(Rinnovabili.it) – Il 2017 si chiuso in maniera ottimale per il settore delle energie rinnovabili. Possiamo aspettarci che il comparto continui anche quest’anno su questa strada? Gli analisti di Bloomberg New Energy Finance hanno provato a rispondere a questa domanda elaborando i trend 2018 a partire da alcuni indicatori di ampio respiro. Da un lato ci sono tutta una serie di tendenze che stanno spingendo avanti la transizione energetica pulita e che dovrebbero proseguire, a diversi, ritmi, ancora per qualche anno: dalla crescita del mercato dell’energy storage ai nuovi veicoli elettrici, dal calo dei costi tecnologici alla ripresa economica.

“Il continuo calo dei costi per l’energia solare ed eolica e per le batterie agli ioni di litio significa che continueranno ad aprirsi opportunità di mercato per energia pulita, lo stoccaggio e veicoli elettrici”, scrive Angus McCrone, “Nel 2017, abbiamo visto nuovi record d’offerte alle aste energetiche in tutto il mondo, a livelli – come i 18,60 dollari per MWh per l’energia eolica onshore in Messico – che sarebbero stati impensabili solo due o tre anni fa”.

 

>>Leggi anche Record negli investimenti rinnovabili mondiali. E +15% per l’Italia<<

 

Dall’altro, ci sono tuttavia dei rischi che non possono essere trascurati: è quello che gli analisti di BNEF chiamano scherzosamente il Lato Oscuro, in chiara analogia con l’universo Star Wars. Uno di questi è, ad esempio, la convivenza dei mercati finanziari più vivaci con il potenziale di uno shock politico o geopolitico.

Tra alti e bassi, fattori favorevoli e potenziali rischi, BNEF ha elaborato 10 trend 2018 per le energie rinnovabili da tenere d’occhio.

 

I trend 2018 della transizione energetica

1.Gli investimenti nelle tecnologie energetiche pulite replicheranno i risultati dello scorso anno, quando hanno raggiunto la cifra record di 333,5 miliardi di dollari.

 

2.Le installazioni solari globali aggiungeranno almeno 107 GW di nuova capacità, di cui la metà circa sarà opera della Cina. Ma questo 2018 sarà anche l’anno della crescita dei mercati dell’America Latina, del sud-est asiatico, del Medio Oriente e dell’Africa.

 

3.Gli impianti eolici – onshore e offshore – continueranno a crescere nel 2018, aggiungendo circa 59 GW, prima che un nuovo record sia stabilito nel 2019 con 67 GW di nuova capacità. Occhio a Cina e America Latina, mentre l’Europa andrà avanti sull’eolico offshore grazie a Regno Unito, Germania e Paesi Bassi.

 

4.I prezzi del pacco batterie agli ioni di litio continueranno a scendere nel 2018 (-10-15%), ma a un ritmo più lento rispetto agli anni precedenti, mentre migliorerà anche la densità energetica (del 5-7% all’anno). Tutto ciò nonostante i prezzi del carbonato di cobalto e di litio siano aumentati rispettivamente del 129% e del 29% nel 2017 e per quest’anno si preveda un innalzamento dei costi medi delle celle.

 

5.Le vendite dei veicoli elettrici raggiungeranno 1.5 milioni (in crescita del 40% su base annua) con la Cina che rappresenterà metà del mercato mondiale.

 

6.Gli analisti stimano che per la fine del 2017 le automobili a guida automatica a livello mondiale abbiano percorso poco più di 8,3 milioni di chilometri. Entro la fine del 2018, questo numero dovrebbe raggiungere i 13,3 milioni.

 

7.I mercati del gas naturale continueranno a evolversi nel 2018, guidati sia dall’aumento della produzione interna sia dalla crescente domanda, (spingendo ulteriormente il carbone fuori dal mix), mentre i prezzi dovrebbero rimanere in un intervallo simile a quello dello scorso anno.

 

8.Il mercato globale del GNL assisterà ad un altro anno di crescita significativa (più 7-10%). I volumi crescenti, associati a prezzi più alti, porteranno il commercio del gas naturale liquefatto vicino a 120 miliardi di dollari.

 

9.Il 2018 è destinato a essere il secondo anno nella storia degli Stati Uniti caratterizzato da un alto numero di pensionamenti di centrali a carbone, con 13 GW di progetti in chiusura.

 

10.La transizione energetica proseguirà rapidamente nei due maggiori sistemi energetici asiatici, l’India e la Cina. Nella prima i combustibili fossili avranno però un anno di risalita. Nella seconda i piccoli e medi progetti solari in generazione distribuita, supereranno per la prima volta i grandi impianti fotovoltaici.

 

L’analisi completa di BNEF

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *