• Articolo Londra, 3 febbraio 2012
  • Numerose le richieste inviate

    Uk: molte città si candidano per ospitare la GIB

  • Sarà nominata il prossimo mese la prima sede ufficiale britannica della Green Investment Bank

(Rinnovabili.it) – Tutte le città del Regno Unito si stanno candidando per diventare la prossima sede della Banca degli Investimenti Green (Green Investment Bank-GIB). Il compito del gruppo finanziario consisterà nello stanziare finanziamenti e nell’assegnare prestiti in favore di progetti per lo sviluppo e la diffusione delle energie rinnovabili e di altre tecnologie low carbon.

Il Segretario agli Affari Vince Cable ha confermato proprio questa settimana di aver ricevuto 32 offerte da nord a sud del paese, richieste che dovranno esssere esaminate e valutate prima di nominare, entro il prossimo mese, la città vincitrice.

Le città in lizza sono Birmingham, Brighton, Bristol, Cardiff, Chester, Derby, Durham, Edimburgo, Gloucester, Hull, Ipswich, Leeds, Leicester, Liverpool, Londra, Manchester, Milton Keynes, Newcastle, Norwich, Nottingham, Peterborough, Sheffield, Southampton, Stoke-on-Trent e Warrington.

Nel frattempo, città di dimensioni minori come Bicester e Torbay hanno tentato la scalata mentre anche intere regioni  hanno dimostrato interesse per la candidatura. Chi ha inviato la proposta dovrà dimostrare di essere in grado di offrire i servizi necessari oltre ad offrire il personale adatto alla gestione dei servizi e di essere in grado di interagire con gli altri organismi in modo da portare avanti gli affari e le trattazioni.

“Sono lieto che la green Investment Bank abbia acceso l’immaginazione di tanti gruppi del settore pubblico e privato, desiderosi di ospitare questo istituto primo nel suo genere al mondo. Tutti hanno un ruolo da svolgere nell’aiutare il Regno Unito a cogliere i benefici di una transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio” ha commentato Cable.