• Articolo Barrow, 26 ottobre 2011
  • Un impegno del valore di 52 mln di sterline

    La BEI finanzia il collegamento dell’offshore alla costa Uk

  • Grazie al sostegno della Banca europea degli Investimenti, il Regno Unito potrà collegare alla rete di distribuzione energetica ben 51 turbine eoliche offshore istallate a largo delle coste irlandesi

(Rinnovabili.it) – Grazie ad un fondo istituito dalla BEI il Regno Unito potrà portare avanti un progetto di collegamento di un parco eolico offshore alla rete di distribuzione nazionale.

Il finanziamento, del valore di 52 milioni di sterline, collegherà l’impianto di Walney servendosi della collaborazione della Ofgem E-Serve, business unit del regolatore energetico britannico concentrata in progetti e programmi a basso impatto ambientale.

L’intero progetto di connessione ammonta ad un valore di 105 milioni di sterline, per metà ammortizzati grazie al sostegno della banca europea degli Investimenti che sta investendo con particolare interesse in progetti di collegamento terra-mare al fine di agevolare la distribuzione di energia prodotta da fonte rinnovabile in territorio britannico. In totale l’Istituto prevede di collaborare a sei dei nove progetti di collegamento previsti dall’Uk, per un totale di circa 300 milioni di sterline a favore dell’offshore.

Grazie al fondo da 52 milioni, la Blue Transmission, che gestisce il parco eolico, provvederà al collegamento di 51 turbine istallate a largo delle coste irlandesi per un periodo di 20 anni.

Simon Brooks, Vicepresidente per il Regno Unito della Banca europea per gli investimenti ha dichiarato che “Il collegamento dell’impianto di Walney contribuirà a ridurre il costo complessivo dell’energia prodotta dal vento in mare aperto. Il sostegno per le energie rinnovabili in tutta Europa, compresi i collegamenti di rete e centrali eoliche, è essenziale per garantire gli investimenti infrastrutturali che promuovono l’azione per il clima”.