• Articolo Belfast, 28 luglio 2017
    • Riciclare la stagnola per biocombustibili più economici

    • Dal trattamento dei fogli d’alluminio arriva un nuovo catalizzatore per la produzione di biocarburanti economici ed ecologici

    riciclare la stagnola

     

    (Rinnovabili.it) – Secondo, i calcoli della Queen’s University di Belfast, ogni anno nel Regno Unito vengono gettate tra i rifiuti circa 20.000 tonnellate di fogli di alluminio. Un quantitativo sufficiente per tappezzare il tragitto dalla Terra alla Luna, andata e ritorno. Per mettere a frutto queste risorse, il chimico Ashmed Osman ha creato un nuovo processo che permette di riciclare la stagnola usata in un catalizzatore per la produzione di biofuel. Biofuel che risulterebbero così, secondo lo scienziato, più ecologici e soprattutto più economici.

     

    Il problema con il recupero dell’allumino è legato soprattutto all’uso che se ne fa la prima volta. Mentre le lattine, ad esempio, possono essere portate in impianti di trattamento, puliti e riprocessati, i fogli impiegati nel settore alimentare sono solitamente contaminati da grassi e oli che possono danneggiare i macchinari dell’impianto. La maggior parte, quindi, è scaricata in discarica o incenerita.

     

    Per Osman, il cui lavoro si concentra sullo sviluppo di modi più economici e semplici per produrre biocarburanti dai rifiuti, è stato come trovare il materiale perfetto. Lo scienziato ha lavorato su un nuovo processo di cristallizzazione: la tecnica prevede la dissoluzione del foglio di stagnola in soluzioni acide e la conservazione fino a formare singoli cristalli. Osman ha quindi impiagato precipitazioni di ammoniaca per trasformarle i cristalli in sali di alluminio. Questi, a loro volta, possono essere impiegati come materiale di partenza del catalizzatore in allumina (o ossido di alluminio) che accelera le reazioni di produzione dell’etere dimetilico, un biocarburante pulito e non tossico. Gli approcci attuali per la produzione di questo catalizzatore richiedono l’estrazione mineraria di bauxite con tecniche che provocano notevoli danni ambientali. Oltre ad aver trovato un nuovo metodo per riciclare la stagnola e proteggere l’ambiente, lo scienziato mostra il lato conveniente del processo: il costo medio del catalizzatore commerciale è di circa 400 dollari per kg; con 265 g di pellicola, si può produrre un chilogrammo di allumina per soli 156 dollari.

     

    Tutte le News | Green Economy
    economia circolare italiana18 luglio 2017

    Il Governo studia nuovi incentivi all’economia circolare italiana

    Vuoto a rendere, “pay-as-you-throw” e tassazione ambientale: il documento “Verso un modello di economia circolare per l’Italia” suggerisce le nuove leve per la transizione economica

    finanza verde17 luglio 2017

    I progressi della finanza verde: 7 azioni da replicare

    Dal nuovo report UNEP, sette buone pratiche che stanno accelerando lo sviluppo sostenibile attraverso prodotti finanziari ad hoc

    Quando l’e-commerce incontra il riciclo13 luglio 2017

    Quando l’e-commerce incontra la raccolta differenziata

    Al via la partnership tra Netcomm e Remedia per promuovere le buone pratiche nella vendita online di apparecchiature elettriche ed elettroniche

    Investimenti energetici: meno soldi alle fossili, di più all'efficienza13 luglio 2017

    Investimenti energetici: meno soldi alle fossili, di più all’efficienza

    Per la prima volta, il settore elettrico ha superato petrolio e gas, diventando il principale destinatario degli investimenti in energia

    Verso il G20: Quanti investitori sono in linea con l'Accordo sul clima?04 luglio 2017

    Verso il G20: Quanti investitori sono in linea con l’Accordo sul clima?

    Pubblicato in nuovo report dl WWF. Continua a preoccupare la mancanza di trasparenza sugli investimenti nei settori responsabili dei cambiamenti climatici

    Cosmetica, arrivano i microgranuli biodegradabili30 giugno 2017

    Cosmetica, arrivano i microgranuli biodegradabili

    Un team dell’Università di Bath ha sviluppato microperle in cellulosa biodegradabile come sostitute di quelle in plastica usate nella moderna cosmesi

    Ecopneus: dal riciclo PFU, 400mln di valore aggiunto27 giugno 2017

    Ecopneus: dal riciclo PFU, 400mln di valore aggiunto

    Oltre 245mila tonnellate di PFU recuperate nel 2016 dalla società che oggi punta ad un preciso obiettivo: il 100% di recupero materia