• Articolo New York, 18 ottobre 2019
    • Debito sostenibile, raggiunto i mille miliardi di dollari

    • Tradottasi in valore economico-finanziario, la sostenibilità è ormai entrata nel perimetro di interesse della finanza: per la prima volta, l’emissione totale di debito sostenibile ha superato quota 1 trilione di dollari.

    debito sostenibile

    Debito sostenibile: finanza, ente benefico? No, è convenienza per gli investitori

    (Rinnovabili.it). -Lo sviluppo tecnologico e la maggior sensibilità verso le tematiche ambientali e sociali premiano l’integrazione degli obiettivi di sostenibilità nei piani industriali. Stando ai dati recentemente diffusi da Bloomberg NEF (BNEF), per la prima volta l’emissione totale di debito sostenibile ha superato infatti la quota di mille miliardi di dollari. Una “pietra miliare”, come annunciato ieri in occasione del Sustainable Bonds Forum ospitato dall’International Finance Corporation (IFC) a Washington. 

     

    Attenzione però: come ricordato dal direttore Amministrazione, Finanza e Controllo di Enel Italia Alberto de Paoli, ciò non significa “che il mondo finanziario abbia improvvisamente scoperto una vena da ente benefico”, poiché “l’obiettivo primario della finanza è e resta quello della ricerca del profitto”.
    Sta di fatto che, tradottasi in valore economico-finanziario, la sostenibilità è ormai entrata nel perimetro di interesse della finanza: “Il raggiungimento del traguardo del trilione di dollari rappresenta un momento chiave per il mercato del debito sostenibile: se questo mercato non fosse già sul radar dei principali investitori globali, lo sarà da adesso”, ha detto Angus McCrone di BNEF. “Questo è solo l’inizio: ci sono voluti dodici anni per raggiungere il primo trilione di dollari di capitale, ma ci vorrà molto meno tempo per raggiungere il secondo”.

     

    Le “obbligazioni verdi”, che hanno debuttato sul mercato del debito sostenibile nel 2007, rimangono l’opzione di finanziamento più popolare per volume di dollari: l’emissione di questo tipo di obbligazioni ammonta ad oggi a 788 miliardi di dollari, pari a circa il 77% del mercato del debito sostenibile.

     

    >>leggi anche Vola il mercato dei “green bond”: emessi oltre 100 miliardi nel 2019<<

     

    La prima società a emettere un’obbligazione legata alla sostenibilità – lo ricordiamo – è stata Enel SpA, con una garanzia di 1,5 miliardi di dollari venduta a settembre 2019. Il gigante italiano si è anche impegnata a incrementare il tasso di interesse che l’obbligazione paga qualora non si raggiungessero gli obiettivi di generazione di energia rinnovabile.

     

    “Il modello legato alla sostenibilità è uno sviluppo cruciale per il mercato del debito sostenibile“, ha dichiarato Mallory Rutigliano, analista finanziario presso BNEF. “Le obbligazioni e i prestiti sono considerati sostenibili non a causa dell’utilizzo dei proventi, ma a causa del modo in cui il mutuatario si impegna a migliorare la sostenibilità. Con il passaggio a un’economia a basse emissioni di carbonio e una crescita inclusiva nell’agenda di molte grandi aziende, il concetto sta guadagnando terreno”. 

     

    >>leggi anche Finanza sostenibile: allineare i portafogli all’Accordo di Parigi<<

    Tutte le News | Green Economy
    Made Green in Italy16 ottobre 2019

    Minambiente: al via il bando per il Made Green in Italy

    Il Ministero dell’Ambiente stanzia 400mila euro per finanziare proposte di nuove Regole di Categoria di Prodotto

    imprese italiane11 ottobre 2019

    Imprese italiane sotto la lente: l’analisi di Fondazione per lo sviluppo sostenibile

    Fondazione per lo sviluppo sostenibile ho condotto un’approfondita analisi per valutare le modalità e la qualità con cui gli aspetti ambientali, in particolare, vengono trattati nelle Dichiarazioni Non Finanziarie (DNF) delle imprese italiane

    bando economia circolare04 ottobre 2019

    Bando economia circolare, dalle Marche quasi 2 mln di euro

    Assessore Manuela Bora “L’economia circolare rappresenta un obiettivo fondamentale da perseguire per garantire un futuro alle prossime generazioni e offre ampie opportunità di sviluppo ai nostri territori”

    Finanza sostenibile03 ottobre 2019

    Finanza sostenibile: ma da che parte stanno le banche?

    Gli istituti bancari continuano imperterriti a investire nel settore dei combustibili fossili. Eppure, gli investitori vedono nelle banche dei driver fondamentali per un’economia a basse emissioni.

    fondi d'investimento danimarca24 settembre 2019

    I fondi d’investimento della Danimarca puntano sui business sostenibili

    Dopo MP Pension e PFA, Insurance and Pension Denmark, il terzo fondo industriale danese, ha annunciato un massiccio piano d’investimenti green (quasi 50 miliardi di euro) entro il 2030

    parco bioreattori20 settembre 2019

    Nasce il Parco Bioreattori: microalghe al centro della bioeconomia

    Inaugurato all’interno dell’Istituto Spallanzani un’area di circa 500 metri quadri completamente dedicata allo sviluppo di tecnologie microalgali. Assessore Rolfi: Siamo di fronte a un esempio concreto di economia circolare”

    elettronica obsolescenza18 settembre 2019

    Elettronica: l’impatto climatico dell’obsolescenza programmata

    Secondo gli esperti prolungare di 5 anni la vita di cellulari, notebook, lavatrici e aspirapolvere, consentirebbe all’Europa di risparmiare 10 milioni di tonnellate di CO2