• Articolo Cupertino, 14 giugno 2017
  • Apple: green bond per 1 mld $ per finanziare l’energia pulita

  • Seconda emissione di obbligazioni verdi per il gigante dell’hi-tech statunitense che rinnova così il suo impegno climatico dopo il voltafaccia di Trump

green bond apple

 

(Rinnovabili.it) – Dopo l’annuncio del ritiro USA dall’Accordo sul clima, come molti big dell’industria americana anche la Apple ha tenuto a mandare un messaggio al resto del mondo e all’amministrazione Trump in primis: le imprese statunitensi sono ancora impegnate a tener fede agli obiettivi del Paris Agreement. E per suggellare la promessa, il gigante di Cupertino ha emesso green bond per un miliardo di dollari. Il ricavato della vendita finanzierà nuovi progetti ambientali e dedicati all’energia pulita.

 

Non è la prima volta che Apple ricorre al mercato del debito: un’offerta, anche più generosa, era stata lanciata subito dopo la COP 21 di Parigi, il vertice ONU da cui era uscito il patto mondiale sul clima. Allora il valore totale dei green bond emessi era di un miliardo e mezzo di dollari, lancio accompagnato dalla promessa di raggiungere nel futuro un’alimentazione 100 per cento rinnovabile.

 

“La leadership della comunità imprenditoriale è essenziale per affrontare la minaccia del cambiamento climatico”, spiega Lisa Jackson, vice presidente della società  per l’ambiente, la politica e le iniziative sociali. La vendita delle nuove obbligazioni, scadenza a dieci anni, permetterà all’azienda di investire in nuovi progetti verdi senza toccare le sue riserve di liquidità. I ricavi saranno destinati a sviluppare la produzione di rinnovabili e a migliorare l’efficienza energetica delle strutture e della catena di rifornimento della società. L’offerta comprende anche un focus specifico sull’economia circolare e sulle tecnologie di recupero dei materiali preziosi nei prodotti della “mela bianca” (leggi anche: Apple presenta Liam, il robot che ricicla l’iPhone).

 

Che cosa è un Green Bond?

I green bond sono obbligazioni esentasse emesse da società o enti pubblici, associati a specifici progetti finanziari che possiedono benefici ambientali e / o climatici. Storicamente, le dimensioni delle emissioni sono variate dai 10 milioni di dollari fino a 1,75 miliardi. Il mercato obbligazionario verde è decollato negli ultimi anni, e per la precisione nel 2015, quando sono stati rilasciati ben 42 miliardi di dollari in green bond (quasi quattro volte l’emissione 2013), Questo slancio si è mantenuto fino ad oggi: il primo trimestre del 2017 ha visto emissioni per oltre 28 miliardi di dollari, e per la fine dell’anno è facile che si arrivi a 130 miliardi di dollari, secondo le stime di Climate Bonds Initiative.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *