• Articolo Bruxelles, 15 gennaio 2019
  • Aziende e divulgazione climatica, le linee guida UE

  • Il gruppo di esperti sulla finanza sostenibile, istituito da Bruxelles, ha pubblicato il primo rapporto sulla divulgazione delle informazioni climatiche da parte delle società

divulgazione climatica

 

 

(Rinnovabili.it) – “Le informazioni relative al clima contribuiscono in modo determinante a dirigere efficientemente il capitale verso investimenti che generano soluzioni per la mitigazione e l’adattamento ai cambiamenti climatici”. Ne sono fermamente convinti gli esperti del gruppo sulla finanza sostenibile instituito dalla Commissione Europea lo scorso luglio 2018. Al team sono è stato affidato il compito di aiutare l’esecutivo nell’elaborazioe i nuovi strumenti del Piano d’azione per la finanza sostenibile, tra cui la preparazione di un sistema di classificazione unificato per le attività economiche sostenibili e la definizione di standard per i green bond europei.

 

Tra i punti aperti del Piano c’è anche la preparazione di linee guida per migliorare la divulgazione aziendale sulle informazioni relative al clima. Il primo rapporto sul tema è stato pubblicato dal grupo di esperti solo qualche giorno fa; il documento continene una serie di proposte per comunicare non solo il modo in cui il cambiamento climatico potrebbe influenzare le prestazioni di un’azienda, ma anche per spiegare quale impatto l’azienda stessa possa avere sui cambiamenti climatici. “Le compagnie che riportano informazioni relative al clima possono ottenere vantaggi diretti”, si legge nel documento. “Il processo di divulgazione può portare a una maggiore consapevolezza e comprensione dei rischi climatici, a nuove opportunità aziendali, a una migliore gestione del rischio e a una pianificazione strategica più informata”. Inoltre può contribuire a garantire un costo del capitale più basso e una base di investitori più diversificata. Nel dettaglio, il documento descrive i potenziali benefici per tre tipi di aziende: società quotate, banche e imprese d’assicurazione.

 

I benefici della divulgazione climatica per le aziende

Società quotate ▪ Migliore comprensione dell’esposizione ai rischi fisici e di transizione legati ai cambiamenti climatici

▪ Inclusione in indici di sostenibilità, utilizzati per strategie di investimento passive

▪ Miglioramento dei rating del credito per l’emissione di obbligazioni

▪ Riduzione degli attriti nel coinvolgimento degli investitori e degli azionisti

 

Banche ▪ Migliore comprensione dell’esposizione dei portafogli di prestiti ai rischi legati al clima

▪ Migliore valutazione dei rischi per il calcolo dei requisiti patrimoniali

▪ Decisioni d’investimento e di prestito più informate (compresa la gestione patrimoniale)

▪ Maggiore attrattiva per i clienti attenti al clima

▪ Prove dell’esperienza nelle transazioni legate al clima

Imprese assicurative ▪ Migliore comprensione e gestione dell’esposizione climatica per il portafoglio “underwriting”

▪ Migliore comprensione e gestione dei rischi e delle opportunità legate al clima per il portafoglio di investimenti

 

 

 

“L’annuncio di oggi rappresenta un altro passo avanti nell’attuazione del piano d’azione dell’UE per le finanze sostenibile che la Commissione ha pubblicato nel marzo 2018 e fa seguito alla proposta legislativa della Commissione sulla divulgazione delle informazioni relative al clima presentata nel maggio 2018”. Il gruppo di esperti  si aspetta di completare le altre relazioni, sulla tassonomia, i benchmark del carbonio e le obbligazioni verdi, entro giugno 2019.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *