• Articolo Milano, 12 dicembre 2013
  • Una certificazione Ue per l’operatore “verde”

    Con Edilmap mappati i green job dell’edilizia

  • Si è concluso il programma Leonardo–EdilMap, che valorizza le nuove professioni della green economy mettendole in coerenza rispetto al quadro europeo delle qualifiche per l’apprendimento permanente (Eqf)

Con Edilmap mappati i green job dell'edilizia(Rinnovabili.it) – Mappare e rappresentare il set di conoscenze, abilità e competenze che caratterizzano i green job dell’edilizia. Questo l’obiettivo che si era posto il programma europeo Leonardo (Lifelong Learning Programme) EdilMap quando ha avviato la sua attività di scouting; al progetto, iniziato nel 2011 e conclusosi in questi giorni, ha lavorato un partenariato di tipo transnazionale e multidisciplinare formato da enti provenienti da Italia, Germania e Svizzera, tra cui l’Istituto per le Tecnologie della Costruzione del Consiglio Nazionale delle Ricerche (ITC-CNR) e ICMQ. Edilmap si è sviluppato in tre territori, due italiani (Lombardia e Marche) e uno svizzero (Canton Ticino), definendo quattro profili professionali in ascesa in termini di occupabilità, ma non ancora validati a livello regionale: installatore e manutentore di impianti fotovoltaici, posatore di serramenti, installatore di sistemi “a cappotto, capocantiere “green”.

 

Per ogni profilo sono stati sviluppati curricula formativi, strutturati in unità di competenza e obiettivi formativi, costruendo e sperimentando un percorso di certificazione delle competenze, coerente con le linee guida nazionali, regionali e con gli schemi di certificazione del settore. Nel corso dell’evento di chiusura, che si è tenuto il 29 novembre a Roma presso la sede nazionale della Cgil, Isfol (Istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori) ha auspicato che il progetto venga recepito a livello regionale e Fillea Cgil ha espresso la necessità di promuoverlo al Formedil nazionale.