• Articolo Roma, 23 gennaio 2014
  • Cina, Unione europea, Brasile, Stati Uniti e India i principali "datori di lavoro"

    Ben 5,7 mln di green job con le rinnovabili. Parola di IRENA

  • L’occupazione nel settore delle green energy ha raggiunto nel 2012 un nuovo record. Attesi 11 mln di nuovi posti di lavoro per il 2030

Ben 5,7 mln di green job con le rinnovabili. Parola di IRENA(Rinnovabili.it) – Nel 2012 le energie rinnovabili hanno fatto lavorare 5,7 milioni di persone a livello mondiale. A rivelarlo è  l’Agenzia per le energie rinnovabili (IRENA) nelle pagine di un nuovo rapporto sull’occupazione nel settore delle green energy. Si tratta del primo studio globale di questo tipo, ed integra al suo interno sia  nuovi dati sull’occupazione che precise raccomandazioni per i decisori politici. “Il nuovo rapporto aiuta a colmare un gap di conoscenza in termini di lavoro specifico di analisi e prove empiriche su scala globale, che finora è stato limitato”, spiega Rabia Ferroukhi, Senior Programme Officer di IRENA e autore principale del rapporto. “La nostra relazione crea una maggiore comprensione di come le energie rinnovabili generino occupazione e ricchezza. Si tratta di un importante passo avanti per le scelte politiche consapevoli in questo importante settore”.

 

Secondo gli analisti il risultato del 2012, i 5,7 milioni di green job sopracitati, potrebbe raddoppiare entro la fine del 2013, raggiungendo quota 11 milioni di posti di lavoro. Mettendo insieme le informazioni da un’ampia varietà di fonti, il rapporto mostra che la maggior parte dei green job siano attualmente concentrati in Cina, Unione europea, Brasile, Stati Uniti e India. Ovviamente l’andamento dell’occupazione varia in base alla tecnologia presa in considerazione. Oggi, si legge nel documento, i biocarburanti e il solare fotovoltaico forniscono la maggior parte dei posti di lavoro. Entro il 2030, l’occupazione per tutte le tecnologie energetiche rinnovabili combinate è destinata ad aumentare a circa 16,7 milioni.