• Articolo Bruxelles, 25 giugno 2014
  • Le domande devono essere presentate entro ottobre

    Dalla Ue 239 mln di euro per proteggere l’ambiente

  • Si cercano soluzioni innovative per rispondere alle sfide attuali, con particolare riguardo per la conservazione della biodiversità, l’efficienza delle risorse e l’informazione ambientale

Dalla Ue 239 mln di euro per proteggere l'ambiente(Rinnovabili.it) – Dopo l’azione per il clima è la volta dell’ambiente. La Commissione Europea lancia oggi una nuova chiamata nel quadro del programma di finanziamento LIFE. Si tratta del primo invito a presentare progetti per il sottoprogramma ambientale di LIFE che stanzierà a favore delle proposte vincenti, ben 238,86 milioni di euro. I fondi serviranno allo sviluppo e all’attuazione di soluzioni innovative per rispondere alle sfide ambientali in tutta Europa, con particolare riguardo per la conservazione della natura e della biodiversità, l’efficienza delle risorse e la governance e l’informazione ambientali. Le organizzazioni interessate sono incoraggiate ad avviare fin da subito i preparativi, sviluppando le loro idee di progetti, creando partenariati con le parti interessate pertinenti e individuando sostegni finanziari complementari.

 

Le domande dovranno essere presentate entro il 16 ottobre 2014 per i progetti tradizionali e al 10 ottobre 2014 per i progetti integrati. “Per il finanziamento di progetti innovativi nel settore della tutela dell’ambiente e della conservazione della natura in Europa verranno messi a disposizione più fondi che mai in passato – ha dichiarato Janez Potočnik, Commissario per l’Ambiente. Si contribuirà in tal modo a realizzare una crescita sostenibile tramite investimenti in un’economia efficiente nell’impiego delle risorse e si consentirà agli Stati membri e alle autorità locali di attuare piani e strategie in ambiti fondamentali quali la natura, i rifiuti, l’aria e l’acqua.” Il prossimo invito a presentare proposte per il progetto LIFE, fa sapere Bruxelles, si concentrerà sulle sovvenzioni di funzionamento per le organizzazioni senza scopo di lucro attive a livello europeo in materia di clima e di ambiente e sarà lanciato questo autunno.