• Articolo L'Aquila, 13 ottobre 2011
  • Presentato ieri a palazzo Chigi il terzo intervento sull'edilizia scolastica dell'Aquila.

    Gelmini: “Scuole d’Abruzzo”, progetto pilota apripista

  • “Scuole d’Abruzzo – Il Futuro in Sicurezza”, il piano di interventi che prevede l’adeguamento qualitativo di 213 scuole, per un finanziamento totale di 221mln di euro.

(Rinnovabili.it) – Il ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini, ha espresso parole di grande apprezzamento per il progetto presentato ieri a palazzo Chigi “Scuole d’Abruzzo – Il Futuro in Sicurezza”, sottolineando come quest’iniziativa abbia le potenzialità per diventare presto un progetto pilota esemplare per l’edilizia scolastica di qualità, da estendere anche alle altre Regioni. Questo importante intervento si inserisce all’interno del grande progetto di ricostruzione per l’edilizia scolastica, che ha previsto un consistente finanziamento iniziale di 221 mln di euro per mettere in sicurezza 213 scuole e 102 Comuni danneggiati durante il terremoto del 2009, adottando i migliori criteri di efficienza energetica ed alti standard qualitativi. Il Piano degli interventi, suddiviso in diverse fasi, ha già visto la realizzazione di 85 edifici di cui 15 destinati a scuole superiori inserite nel territorio del Comune dell’Aquila.

Tutti gli strumenti necessaria all’attuazione degli interventi sono ora a totale disposizione di Sindaci e presidenti delle Province, che grazie ai protocolli d’intesa, potranno garantire la qualità delle opere. A questo punto ai soggetti attuatori non resta che rispettare e mettere in pratica le indicazioni in essi contenute e metterne in pratica le linee guida. Bisogna sottolineare che, grazie all’attivo contributo di enti quali UNICEF, FISH (Federazione italiana per il superamento dell’handicap), SIP (Società italiana di pediatria) e WWF, tutti gli ambienti progettati saranno a “misura di bambino” e grazieal dipertimento di Geotecnologie per l’Ambiente, il Territorio dell’Università di Chieti e la Rete di laboratori universali di Ingegneria Sismica, saranno soprattutto sicure.