• Articolo Milano, 5 ottobre 2012
  • I risultati dell'indagine di TripAdvisor condotta su un campione di 25.000 di cui 3.000 italiani

    Alberghi italiani secondi in Europa per misure ecofriendly

  • Secondo l’indagine 4 alberghi italiani su 5 hanno già messo in atto misure per il risparmio e la sostenibilità, a partire dalla sostituzione delle lampade, il compostaggio e prestazioni

(Rinnovabili.it) – Sono stati resi noti i risultati dell’indagine condotta dal noto portale TripAdvisor sulla qualità e sui comportamenti del comparto alberghiero a livello mondiale. Risultati postitivi per le strutture italiane, dove l’83% degli albergatori intervistati ha dichiarato di aver già adottato misure ecofriendly, posizionandosi così al secndo posto nella calssifica europea, subito dopo la Francia con l’85% e prima del Regno Unito (78%), della Germana (72%) e della Spagna (66%). Con un campione di 25.000 intervistati, di cui 3.000 italiani, il TripAdvisor Industry Index ha potuto fornire un’idea delle condizioni attuale nelle quali si trova il comparto turistico soprattutto realtivamente ai composrtamenti green degli occupanti, alle scelte di risparmio energetico adottate dalle strutture nonchè dalla riduzione dei consumi fossili e delle emissioni. Oltre il 94% degli albergatori italiani presi in esame dal Report hanno dichiarato di ritenere fondamentale l’adozione di soluzioni che rispettino l’ambiente e migliorino la qualità della vita, lasciando ben sperare per il futuro sviluppo di uno dei comparti più importanti dell’economia del nostro Paese.

 

A livello mondiale i più sostenibili sono risultati gli hotel della Nuova Zerlanda con 93% di albergatori eco-responsabili, seguita da Canada (91%) e Brasile (87%). Secondo l’indagine la motivazione più gettonata per la scelta dell’adozione di misure green è la riduzione dei costi, espressa dal 72% degli intervistati, seguita dalla necessità di rispondere a un’esigenza degli ospiti che richiedono questo tipo di misure (41%) e dall’obbligo di conformità alle normative (26%). Le pratiche più seguite sono prima di tutto la sostituzione delle lampade con elementi a risparmio energetico (85%), il compostaggio dei rifiuti organici (61%), i termostati regolabili nelle camere (52%) e non ultima l’introduzione delle misure per la raccolta differenziata in ciascuna camera (49%).

I dati dell’indagine rivelano che la maggioranza dei proprietari italiani ha cura dell’ambiente, il 93% degli albergatori e il 94% dei titolari di B&B ritengono molto o abbastanza importante l’adozione di misure eco-responsabili all’interno delle loro strutture“, ha afermato Vittorio Deotto, territory and business development manager di TripAdvisor in Italia. “In Europa l’Italia si distingue in tema di ospitalità eco-friendly, superata solo dalla Francia; siamo sicuri che questa tendenza crescerà sempre di più in futuro”.