• Articolo Bari, 10 gennaio 2013
  • Accordo firmato ieri dal Presidente della Regione, Nichi Vendola e dal Sindaco di Bari, Michele Emiliano

    Bari Smart City: 1,6 mld per realizzare il progetto

  • Uno dei più grandi investimenti economici della città per proiettare Bari verso il futuro, completando i progetti già in cantiere ed inte3rvenire in tema di mobilità, servizi sociali e cultura

(Rinnovabili.it) – E’ stato firmato ieri mattina l’accordo tra la Regione Puglia ed il Comune di Bari, per trasformare il capoluogo pugliese in una Smart City. A siglare il documento, il Presidente della Regione Nichi Vendola ed il Primo Cittadino di Bari Michele Emiliano che hanno dato il via ad uno stanziamento di 1 miliardo e 600 milioni di euro per completare i progetti già in cantiere e realizzare i futuri interventi.

“E’ il più grande investimento progettato per la città – ha commentato il Sindaco Emiliano – è un intervento che spazia dalla mobilità, ai servizi sociali, alla cultura”. Se le promesse verranno mantenute, il progetto cambierà completamente il volto della città “lanciandola verso il futuro”.

La scelta del capoluogo quel destinataria del progetto non è casuale, ma fa seguito ad un percorso articolato per trasformare Bari in una Smart City e che portò la città prima alla sottoscrizione del Patto dei Sindaci nel 2010, proseguendo poi con la creazione e l’attuazione di un Piano di azione per l’energia sostenibile.

 

“Mi auguro che tra dieci anni i sindaci che verranno troveranno una città non separata dai binari, non con l’idea che i cancelli e i poliziotti risolvano problemi di ordine pubblico, ma con la certezza che la cultura produce reddito e promuove il turismo. La città di Bari – ha aggiunto il primo cittadino – non si può governare solo da corso Vittorio Emanuele, la città deve essere governata da un insieme di ragionamenti che trovano nella Regione Puglia il loro approdo fondamentale”.