• Articolo Bolzano, 17 gennaio 2013
  • Quest'eccellenza Made in Italy sarà inesposizione a Klimahouse 2013

    Blocco in laterizio per “Edifici ad Energia Quasi Zero”

  • Grazie alla combinazione della tecnologia rettificata e quella a setti sottili è nato il nuovo blocco in laterizio Porotherm che unisce le elevate prestazioni energetiche a numerose altre potenzialità

(Rinnovabili.it) – Un nuovo componente edile destinato al raggiungimento della massima efficienza energetica dell’involucro edilizio, è stato recentemente presentato dalla Wienerberger, si tratta di Porotherm BIO PLAN 42,5 T – 0,09 adatto alle soluzioni monostrato ad alte prestazioni isolanti.

Prodotto esclusivamente in Italia, il punto di forza di questi blocchi in laterizio è dato dalla combinazione della tecnologia rettificata a quella, oggetto di un approfondito lavoro di ricerca e sviluppo da parte di Wienerberger, dei setti sottili.
Grazie al processo di rettifica è possibile realizzare giunti di malta di appena 1 mm, andando ad eliminare completamente il ponte termico della malta e incrementando le performance energetiche.
I setti sottili permettono invece di aumentare le file dei fori e la percentuale di foratura, migliorando le prestazioni energetiche rispetto ad un normale laterizio, raggiungendo una trasmittanza U pari a 0,20 W/m²K ed una conducibilità λ di appena 0,09 W/mK.

Oltre a guadagnare in termini di efficienza, questo blocco in laterizio dimezza completamente i tempi di cantiere, facilitando la posa in opera e riducendo il consumo di malta del 90%. Il risparmio nelle tempistiche di cantiere ovviamente apporta anche un risparmio sui consumi elettrici ed idrici, rendendo ulteriormente sostenibile

La fiera sarà anche l’occasione per presentare ufficialmente il recente progetto abitativo e4 Brickhouse, il primo l’edificio ad Energia Quasi Zero realizzato interamente in laterizio firmato Wienerberger.