• Articolo Washington, 7 gennaio 2016
  • Dobbiamo preoccuparci delle conseguenze del climate change

    Case del futuro, gli architetti parlano di resilienza e sostenibilità

  • L’AIA ha chiesto a 500 architetti come saranno le case del futuro. Resilienza, sostenibilità, materiali naturali e domotica sono gli aggettivi ricorrenti

L'AIA ha chiesto a 500 architetti come saranno le case del futuro. Resilienza, sostenibilità, materiali naturali e domotica sono gli aggettivi ricorrenti.

 

(Rinnovabili.it) – Come saranno le case del futuro? L‘American Institute of Architecture (AIA) ha chiesto a 500 progettisti come si immaginano le dimore dei nostri discendenti. Quasi tutti hanno parlato della necessità di costruire edifici resilienti e sostenibili.

Le cinque caratteristiche della case del futuro secondo gli architetti americani

La prima delle cinque caratteristiche evidenziate dagli architetti americani è la resilienza. I professionisti, allarmati dai mutamenti del clima dovuti al surriscaldamento globale, pensano che i progettisti del futuro dovranno occuparsi di case resilienti; abitazioni che sapranno adattarsi alle piogge monsoniche, alla siccità, alle alluvioni e a tutte le emergenze dovute al climate change.

La seconda caratteristica delle case del futuro saranno i materiali green. Nei prossimi decenni costruire con materie prime sostenibili, materiali naturali, organici, riciclati e ad impronta di carbonio zero, non sarà più una scelta ma una necessità. Per ridurre le emissioni del trasporto gli architetti sceglieranno materiali a chilometri zero, mentre per aumentare la salute degli occupanti tutti i componenti saranno privi di sostanze chimiche nocive.

Tra i cinque aggettivi delle case del futuro non poteva mancare “domotiche”. Le abitazioni si faranno sempre più intelligenti, connesse e dialogheranno costantemente con chi le occupa. Quasi ogni aspetto si potrà controllare a distanza, dai riscaldamenti all’illuminazione, per ridurre al minimo gli sprechi ed aumentare l’efficienza.

 

Secondo gli architetti inoltre le dimore dei nostri nipoti saranno progettate per rispondere alle esigenze degli anziani. La vita si sta allungando ed è importante che le case del futuro siano sicure ed adatte a tutti. Corridoi larghi, assenza di gradini e finestre basse sono importanti per la sicurezza e la comodità delle persone in età avanzata.

L’ultima delle caratteristiche delle case del futuro sarà l’alta efficienza energetica, che rappresenterà non solo un risparmio economico, ma andrà pensata come un valore etico. Non possiamo più pensare alle risorse come ad una fonte infinita, dobbiamo preoccuparci di raggiungere l’autosufficienza, nel caso che quello che diamo per scontato nel futuro non sia più disponibile.

3 Commenti

  1. Giulio M.Pancaldo
    Posted gennaio 12, 2016 at 4:47 pm

    Sarebbe bello,anche in Sicilia,poter già usufruire di questo modo di vivere.
    Siamo già nel futuro.Complimenti.

  2. luca bartolozzi
    Posted gennaio 16, 2016 at 7:13 pm

    Mi sembra che gli architetti abbiano finalmente usato come linee guida il buon senso. Conosco molti architetti tirati su in famigerate università come Firenze dove si insegnava l’ideologia o la filosofia ma di certo non l’uso del buon senso nel progettare case funzionali, economiche e belle da vedere. A proposito.. se una cosa non è economica (ovvero efficiente) non è neppure ecologica.

  3. valtere
    Posted aprile 29, 2016 at 9:19 pm

    ottimo, contenere e progettare la casa per il futuro, resistente alle calamità naturali( sisma, vento caldo pioggia torrenziale )
    VORREI FARE UN CONVEGNO, se qualcuno piu esperto di me vuole partecipare,vorrei fare un convegno sulla RESILIENZA URBANA e RIGENERAZIONE URBANA, mi contatti urgentemente.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *