• Articolo Miami, 27 ottobre 2017
  • Un progetto tra USA e Olanda

    Case galleggianti a zero emissioni contro gli uragani

  • Alimentate dal fotovoltaico, dotate di sistemi di gestione dei rifiuti e depurazione dell’acqua piovana, le case galleggianti a zero emissioni non temono gli uragani

case galleggianti

 

L’idea di Arkup e Waterstudio per case galleggianti a zero emissioni

 

(Rinnovabili.it) – Con la serie di uragani che ha sconvolto gli Stati Uniti in questi ultimi mesi, anche architetti e designer hanno iniziato a far lavorare la fantasia per trovare soluzioni a breve termine. Attendere che i governi mettano in atto politiche pubbliche e strategie di adattamento al cambiamento climatico rischia di essere un proposito ingenuo, soprattutto nel paese di Trump, che ancora fatica ad ammettere le cause antropiche del riscaldamento globale.

Così, dall’unione d’ingegni tra l’architetto olandese Koen Olthuis, del Waterstudio, e di Arkup, una società di Miami composta da esperti di tecnologie green e costruzioni flottanti, è nato un progetto di case galleggianti a zero emissioni. Alimentate ad energia solare, ricordano degli yacht abitabili, capaci di alimentarsi senza collegamento alla rete elettrica. Non solo: i prototipi dispongono di sistemi di gestione dei rifiuti, raccolta dell’acqua piovana e sistemi di depurazione.

 

>> Leggi anche: Come trasformare ogni casa in edificio NZEB <<

 

Non si tratta di piccole abitazioni, ma di appartamenti da circa 400 metri quatri, dotati di impianti fotovoltaici da 30 kW, batterie al litio da 1.000 kWh e isolamento termico di alta qualità. Per evitare che vadano a spasso sulle onde, specialmente durante eventi meteorologici estremi, sono dotate di sistemi di autoelevazione idraulici, che li rendono capaci di sopportare forti venti, inondazioni e uragani. Le gambe sono alte fino a 12 metri, e servono come ancoraggio sul fondale, per poi sollevare la casa in caso di aumento dei livelli dell’acqua. Ma la struttura può anche spostarsi, quasi come un camper del mare. Due motori elettrici da 136 cavalli possono muovere l’abitazione ad una velocità di 7 nodi.

 

case galleggianti

 

L’acqua piovana raccolta dal tetto, viene immagazzinata nello scafo e depurata, per garantire un’autonomia completa nel ciclo idrico. Una veranda 8×4 metri, circondata da vetri resistenti agli urti, offre uno spazio esterno agli inquilini, mentre un sistema di comunicazione intelligente (tra cui TV satellitare e antenne WI-FI, LTE e VHF) consente di rimanere sempre in contatto con la terraferma.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *