• Articolo Rimini, 10 novembre 2016
  • Il rapporto dell’Osservatorio Recycle in collaborazione con Ecopneus 

    Cento materiali riciclabili per un’edilizia green

  • Dalla canapa al bambù, dai fiocchi di cellulosa agli scarti di tessuto: ecco la lista dei materiali edilizi naturali, riciclati e riciclabili che stanno ridefinendo la moderna edilizia

Cento materiali riciclabili per un'edilizia green

 

(Rinnovabili.it) – Costruire in maniera più sicura e più attenta all’ambiente è possibile. L’edilizia moderna può contare oggi su strumenti e materiali in grado di renderla uno degli assi portanti dell’economia verde globale, riducendo il suo impatto ambientale e creando nel contempo opportunità occupazionali e di business. A mettere nero su bianco le possibilità dell’edilizia green è il rapporto dell’Osservatorio Recycle presentato stamane da Legambiente in occasione di Ecomondo. Il documento, realizzato in collaborazione con Ecopneus, racchiude 100 schede di materiali e tecniche costruttive capaci di riorentare il settore in un’ottica di sostenibilità, ecologia e sicurezza.

 

Dai materiali “bio” a base di canapa, bambù o legno massello certificato, a quelli ottenuti dal riciclo dei rifiuti edilizi o dalla plastica di contenitori di detersivi. Dai pannelli isolanti prodotti con scarti tessili, al legno liquido colorato con zafferano o mirtillo. Dai pannelli in calcestruzzo prefabbricato in grado di trasmettere la luce,  ai cementi fototocatalitici capaci di abbattere gli inquinanti organici e inorganici presenti nell’aria: la lista è lunga e riporta in maniera semplice caratteri e prestazioni dei diversi materiali in modo da renderne comprensibile sostenibilità e salubrità, capacità di contribuire a una gestione sempre più efficiente dei cicli dell’energia e dell’acqua, delle risorse naturali.

 

“I 100 materiali, le innovazioni nei territori e nei cantieri, ma anche le recenti modifiche normative raccontano di un settore delle costruzioni in profondo cambiamento, – ha detto Edoardo Zanchini, vicepresidente di Legambiente – spinto da innovazioni tecnologiche e progettuali che mirano a garantire edifici sicuri e prestazioni energetiche e ambientali certificate nel ciclo di vita dei materiali e degli edifici. Perché questa prospettiva prenda davvero piede in Italia producendo risultati diffusi e vantaggi generali occorrono politiche che accompagnino questa prospettiva con scelte chiare, che aiutino a superare le barriere tecniche e giuridiche, ma anche di informazione”.

 

Il rapporto si focalizza su tre ambiti chiave: materiali naturali e salubri; materiali provenienti da riciclo; materiali e sistemi innovativi. In ogni scheda sono riportate le certificazioni di prodotto, le principali caratteristiche e i vantaggi Ma indipendentemente dalla tipologia di provenienza, sono tutti tali da essere riciclabili e riutilizzabili.

Cento materiali riciclabili per un'edilizia green

 

 

“I processi di innovazione raccontati in questo rapporto – spiega l’associazione ambientalista in una nota stampa – vanno guardati con attenzione anche per capire come le politiche possono accompagnare questi processi di ricerca applicata e di trasferimento tecnologico che stanno caratterizzando il settore edilizio. Un obiettivo imprescindibile è quello di garantire che il processo produca risultati trasparenti e confrontabili tra i diversi prodotti; l’economia circolare nel settore delle costruzioni avrà tanto più spazio quanto più saranno chiare le quantità di materiali utilizzate nei cantieri per le diverse filiere e nelle diverse fasi di costruzione e smaltimento”.

2 Commenti

  1. SALVATORE
    Posted luglio 3, 2017 at 2:06 pm

    INTERESSATO

  2. Roberta Aleotti
    Posted agosto 2, 2018 at 3:36 pm

    buongiorno
    sono una piccola ditta che recupera materiali edili che provengono dalle demolizioni selettive di antichi fabbricati . Da anni mi batto con comuni, province e ministero dell’ambiente per gestire il materiale di recupero non come rifiuto, ma bene prezioso. Vorrei anch’io nella mia zona, che si trova in provincia di Parma a Traversetolo, trasformare la mia attività di commercio in centro di materiali edili reciclabili per edilizia green
    Chiedo consigli grazie
    saluti Roberta Aleotti

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *