• Articolo Berlino, 28 ottobre 2013
  • Un team di tecnici sta valutando la fattibilità del progetto

    La Città Giardino Verticale nel centro di Alexanderplatz

  • E’ Green8, un grattacielo trasformato in una vera “Città Giardino Verticale”, per vivere immersi nella natura senza rinunciare alle comodità della vita metropolitana.

Green8 - città giardino verticale(Rinnovabili.it) – Conciliare la vita all’aria aperta nella natura con le comodità urbane del vivere in città, il tutto nel centro di Alexanderplatz a Berlino, con il progetto per il grattacielo Green8, immaginato come una “Città Giardino Verticale” dove vivere, lavorare e coltivare cibo biologico fai-da-te.

 

Interrogandosi sulle problematiche del nostro secolo, sull’esigenza di ridurre i frenetici ritmi di vita ritornando al contatto con la natura, ma nello stesso tempo risolvendo il problema della progressiva crescita della popolazione urbana, i progettisti tedeschi di Architects Agnieszka Preibisz e Peter Sandhaus hanno ideato Green8.

Si tratta a tutti gli effetti di una “Città Giardino Verticale” costruita come un grattacielo a forma di otto, composto da una serie di serre e giardini pensili che percorrono ciascun piano, mettendo a disposizione degli inquilini anche una serie di orti urbani per la coltivazione diretta di cibo.

 

All’interno della “Città giardino Verticale” Green8,  troveranno posto servizi commerciali, residenze, attività sportive, uffici, disposti all’interno del grattacielo per ottimizzare gli spazi e sfruttare le possibilità offerte dalla progettazione passiva.

Green8 ricorda in parte la proposta elaborata dai professionisti di ARUP nell’immaginare il futuristico grattacielo per le Città Verticali del 2050, un’architettura capace di contenere al suo interno tutte le funzioni necessarie per al funzionamento di una città, alla produzione dell’energia, senza dimenticare il verde urbano.