• Articolo Londra, 2 dicembre 2015
  • Dalla startup "The Collective"

    Co-housing, a Londra uno dei progetti più grandi di sempre

  • A Londra nascerà uno spazio di co-housing in cui vivere low-budget condividendo uno spazio di 1200 mq con oltre un centinaio di coinquilini

Co-housing, a Londra il progetto più grande di sempre

 

(Rinnovabili.it) – Londra è una delle città che da sempre attira i giovani da tutto il mondo, ma ultimamente i prezzi proibitivi degli affitti mettono in difficoltà studenti e ragazzi alla ricerca di un primo impiego. Per risolvere questo problema un edificio per uffici in disuso diventerà una delle più grandi esperienze di co-housing al mondo e chi sarà pronto ad avere un centinaio di coinquilini potrà vivere in pieno centro a prezzi contenuti.

Le camere con bagno ed armadio saranno dotate di una spazio di 1100 metri quadrati da condividere con gli altri inquilini, in un’ottica di scambio, condivisione e sostenibilità. Nella parte comune del grattacielo co-housing ci sono una biblioteca con aula studio, un giardino segreto, una cucina attrezzata, un centro benessere ed un teatro.

Oggi i giovani hanno superato il concetto di proprietà privata e amano condividere esperienze e spazi con persone provenienti da tutto il mondo, imparando dalle altre culture e conoscendo persone sempre nuove. Per questo oltre al risparmio al metro quadro che va dal 15% al 40%, la startup The Collective offre un’esperienza perfetta per chi tra i venti ed i trentanni cerca nuovi amici nella capitale inglese.

 

Co-housing, a Londra il progetto più grande di sempre

 

Il concetto del co-housing

Quante volte ti capita di dare una festa e di preparare una cena per quindici persone? Quasi sicuramente non tutti i giorni. Nel grattacielo di co-housing londinese, in queste serate puoi prenotare un salotto per quindici e ricevere i tuoi amici in un ambiente accogliente e spazioso. Tutti gli altri giorni invece non hai bisogno di quel salotto da pulire, riordinare e per il quale pagare l’affitto, quindi puoi tranquillamente farne a meno. Questo concetto di casa “su misura”, flessibile e adattabile si armonizza perfettamente con temi come la riduzione del consumo di suolo, il risparmio energetico e la lotta allo spreco di cibo, che nelle esperienze di co-housing vedono un’applicazione pratica.

 

Co-housing, a Londra il progetto più grande di sempre

Un Commento

  1. Giulio M.Pancaldo
    Posted dicembre 2, 2015 at 4:31 pm

    prova

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *