• Articolo La Maddalena, 13 maggio 2014
  • Il progetto vincitore sceglie legno plexiglass e paglia

    Concorso ECCO: un cubo di sostenibilità per le spiagge de La Maddalena

  • Il concorso ECCO è stato indetto da Gaia Institute per affrontare un tema molto dibattuto in Italia: la fruibilità delle aree protette

Concorso ECCO: un cubo di sostenibilità per le spiagge de La Maddalena

 

(Rinnovabili.it) – Il tema del concorso ECCO 2014 è stato la progettazione di un cubo sostenibile, un modulo per offrire ai visitatori i servizi necessari alla fruizione delle spiagge del Parco Nazionale Arcipelago La Maddalena.

 

L’argomento è molto delicato: da una parte si vuole tutelare l’ambiente unico e straordinario dell’arcipelago a nord ovest della Sardegna, dall’altra si cerca di rendere fruibile il territorio a fini educativi e turistici.

Per questo è stato indetto da Gaia Institute il concorso di idee aperto a studenti e laureati in architettura e paesaggio, di massimo 26 anni, che hanno progettato un cubo versatile  e sostenibile, confrontandosi col tema di offrire servizi senza compromettere l’ambiente naturale.

Il cubo doveva essere di circa 2,5 m di lato, adattabile alle funzioni di: bagni, punto informazioni, vendita bevande, snack e souvenir. Le caratteristiche richieste erano facilità di trasporto, di montaggio e smontaggio, autonomia energetica, sostenibilità ed economicità.

 

Concorso ECCO: un cubo di sostenibilità per le spiagge de La Maddalena

 

La giuria del concorso ECCO è stata molto varia e specializzata: Gregory Marinic, direttore e cofondatore di D3 e direttore del Dipartimento di Architettura di Interni al Gerald D. Hines College of Architecture, Giuseppe Angelo Spinetti, direttore e Fondatore di GAIA Institute a La Maddalena, Daniela Frogheri, docente del “Departamento de Arte Arquitectura y Diseño” del CRGS, UDEM (Universidad de Monterrey), Antonello Naseddu, progettista, urbanista e collaboratore della Conservatoria delle Coste della Sardegna, Nicolás Zúñiga, laureato all’Universidad de Monterrey e ha collaborato alla nascita del primo Workhop di Architettura e Paesaggio “GAIA” nel Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena.

I criteri per la scelta del progetto vincitore sono stati: innovazione, utilizzo di materiali e tecnologie, sostenibilità e riutilizzo, fattibilità e versatilità.

 

Concorso ECCO: un cubo di sostenibilità per le spiagge de La Maddalena

 

I vincitori del concorso Ecco, Gian Nicola Ricci e Matteo Restagno, hanno proposto Straw3, una struttura in legno con un sistema di pannelli in paglia e plexiglass, adattabile fino a 9 funzioni. Un sistema di recupero dell’acqua piovana permette al cubo di fare a meno dell’allaccio alla rete idrica, i pannelli fotovoltaici sulla copertura forniscono l’energia necessaria all’illuminazione LED.

I pannelli progettati sono in paglia, materiale a km zero e dalle buone prestazioni termiche, rivestiti di polimetacrilato trasparente o opaco bianco a seconda delle necessità di visibilità dall’esterno.

A seconda della posizione dei pannelli la struttura può essere adattata oltre che alle funzioni richieste anche a cabina da spiaggia, mercatino, punto di osservazione ornitologica, punto informazioni con cartelloni esplicativi.