• Articolo Roma, 19 dicembre 2013
  • M5S “Fare cassa tutelando ancora una volta l'illegalità"

    M5S scopre condono edilizio nascosto nel Dl Bankitalia

  • Scoperto dal Movimento 5 Stelle un condono edilizio nascosto nell’emendamento presentato da PD e Scelta Civica al Decreto Legge Imu/Banca d’Italia (a.s.1888)

Condono edilizio nascosto nel DL Bankitalia(Rinnovabili.it) – Un nuovo condono edilizio è stato scoperto dal senatore senatore Andrea Cioffi del M5S, nascosto tra le pagine del decreto legge su IMU e Banca d’Italia (as 1188).

 

All’interno del DL “i relatori hanno inserito un articolo per condonare ‘unità immobiliari ad uso abitativo e commerciale realizzate su aree demaniali da privati in assenza di autorizzazioni a tutto il 31 dicembre 2012‘”, si legge nelle note pubblicate dal Movimento 5 Stelle in denuncia dell’accaduto.

 

L’emendamento incriminato è stato presentato in Commissione Finanze del Senato da Federico Fornaro del Pd e Andrea Olivero di Scelta civica e lascerebbe la possibilità all’Agenzia del Demanio di  acquisire le proprietà abusive rivendendole agli occupanti che ne faranno richiesta.

 

Pesante anche la denuncia di Legambiente direttamente dal Presidente Vittorio Cogliati Dezza che ha sottolineato come il “condono edilizio non può essere la soluzione per sanare problemi che si sono stratificati sul territorio in decenni di malgoverno e nemmeno per fare cassa”. “La sanatoria si estenderebbe a tutto il 2012 – aggiunge Cogliati Dezza – ma l’Italia non può più permettersi di fare regali a chi si muove nel disprezzo della legalità. Ci auguriamo che la commissione Finanze e tesoro del Senato, che sta esaminando in queste ore il provvedimento, bocci l’emendamento in questione ”.