• Articolo Alberta, 6 dicembre 2011
  • Lacomunità canadese Drake Landing Solar vince l'Energy Globe

    Ecoquartiere canadese vince il premio Energy Globe

  • Un ingegnoso sistema di teleriscaldamento che permette di immagazzinare energia termica in estate e utilizzarla in inverno.

(Rinnovabili.it) – Il quartiere Drake Landing Solar Comunity (CSDL), collocato vicino alla città di Okotoks, in Canada, ha vinto l’edizione 2011 del Premio Mondiale Energy Globe, grazie all’attuazione di un ingegnoso sistema di stoccaggio sotterraneo dell’energia. Il sistema è unico nel suo genere ed il primo al mondo ed ha saputo coniugare la tecnologia canadese con l’efficienza energetica rinnovabile ed illimitata. Notevole anche l’estensione del progetto che comprende 52 abitazioni, ciascuna dotata di tecnologia per il risparmio e per la produzione energetico, che consentono di soddisfare il 90% della richiesta per ciascun edificio.

Lo stoccaggio energetico

Il sistema vincitore ha visto l’installazione totale di 800 pannelli solari, equamente distribuiti sulle coperture dei garage posti accanto a ciascun edificio. La speciale miscela che scorre attraverso le tubazioni di ciascun pannello solare, viene riscaldata durante le ore diurne dai raggi solari, per essere poi trasportata attraverso un sistema sotterraneo alla centrale di accumulo della comunità. Grazie a questo sistema, i pannelli solari durante una tipica giornata estiva, riescono a produrre fino a 1,5 megawatt di energia termica.

Ma l’aspetto interessante di questa tecnologia è la modalità con la quale si procede allo stoccaggio anno per anno del calore, mediante il sistema di teleriscaldamento. Il fluido termovettore, dopo essersi riscaldato grazie ai pannelli solari, scorre attraverso le tubazioni sotterranee fino alla centrale energetica, dove per un brevissimo tempo, viene immagazzinato in serbatoi d’accumulo, pronto per essere trasferito alle 144 tubazioni interrate, poste sotto la struttura, che raggiungono una profondità di 37 metri per un diametro di 35 metri. Grazie a questo sistema geotermico, il calore proveniente dal fluido termovettore, viene ceduto al terreno, raggiungendo temperature superiori agli 80°C entro la fine di ogni estate. Per merito dello speciale isolamento termico di cui è dotata la centrale, il calore immagazzinato viene conservato fino all’inverno successivo, pronto per essere reimmesso nella rete di riscaldamento delle abitazioni e mantenendo una temperatura tra i 40 e i 50°C.

Il sistema di stoccaggio fornisce il riscaldamento a ciascuna abitazione che, grazie ai propri pannelli solari, è in grado di provvedere autonomamente alla richiesta di acqua calda sanitaria.

La Drake Landing Solar Comunity ha inoltre la possibilità di monitorare istante per istante, l’apporto energetico totale, la temperatura esterna, la temperatura del fluido destinato al riscaldamento e la produzione fornita dai pannelli solari, gestendo accuratamente ciascun servizio ed assicurando il corretto funzionamento di ogni singola componente.