• Articolo Roma, 13 dicembre 2013
  • Il complesso residenziale è alimentato per il 65% unicamente da fonti rinnovabili

    A Roma la più grande centrale geotermica d’Europa

  • A due passi da Roma sorge l’ecoquartiere Rinascimento Terzo del Gruppo Mezzaroma, costruito seguendo i principi bioclimatici ed alimentato dalla centrale geotermica più grande d’Europa.

2- Ecoquartiere Rinascimento Terzo

 

(Rinnovabili.it) – Non  serve guardare lontano per scoprire esempi virtuosi che hanno saputo rivalutare il comparto edilizio trasformandolo in un organismo rispettoso dell’ambiente e delle persone. Sostenibilità ed innovazione sono le parole chiave dell’ecoquartiere “Rinascimento Terzo, un complesso residenziale alimentato per il 65% unicamente da fonti rinnovabili.

 

Ci troviamo a Roma nel quartiere Talenti dove, immersi nell’omonimo parco,  sorgono i primi fabbricati del complesso residenziale “Rinascimento Terzo” ideato e costruito dal Gruppo Mezzaroma nel rispetto dei più elevati standard di efficienza e vivibilità.

La massima qualità ed il tangibile risparmio energetico ed economico trovano la loro realizzazione nelle abitazioni ecocompatibile dove la progettazione passiva si affiancata all’impiego di fonti di energia pulita e rinnovabile.

 

1- Ecoquartiere Rinascimento TerzoOltre la metà dei consumi energetici dell’intero complesso sono coperti dalle fonti energetiche rinnovabili, raggiungendo una produzione addirittura pari al 100% per quanto riguarda i consumi termici, la climatizzazione e la produzione di acqua calda sanitaria.

Il merito del raggiungimento di un simile traguardo va alla centrale geotermica realizzata più grande d’Europa ideata dal Gruppo Mezzaroma, che grazie all’azione combinata di un gruppo di cogenerazione a biomassa, ha raggiunto un quantitativo energetico prodotto pari a 7.040 MWh/anno, abbattendo di oltre il 40% i costi in bolletta rispetto ad edifici di dimensioni eguali, ma alimentati da fonti tradizionali.

Da circa due anni sono ben 266 gli appartamenti serviti da questi impianto senza eguali, pronto a soddisfare il fabbisogno energetico di altri 150 appartamenti entro il prossimo anno per arrivare, una volta ultimato l’ecoquartiere Rinascimento Terzo, a 950 appartamenti destinati a circa 3.000 abitanti.

 

 

Un ecoquartiere ad energia pulita

 

3- Ecoquartiere Rinascimento Terzo - La centrale geotermica

 

Il virtuosismo della centrale geotermica, considerabile il più grande impianto realizzato d’Europa, sfrutta le proprietà di accumulo termico del terreno, recuperando calore durante il periodo invernale e cederlo nel periodo estivo. Il cuore pulsante della centrale sono le 190 geosonde che raggiungono i 150 metri di profondità e sfruttano un processo di geoscambio a “bassa entalpia”, basato unicamente sullo scambio di energia termica con il terreno senza in alcun modo compromettere la risorsa idrica sotterranea.

 

Le ottime prestazioni della centrale geotermica hanno permesso di raggiungere livelli di produttività ed efficienza molto più elevati rispetto ai sistemi tradizionali, consentendo alle pompe di calore associate all’impianto di raddoppiare i valori del COP (coefficient of performance) in confronto ai sistemi convenzionali.

 

“Quest’estate – ha affermato l’Ingegnere Sergio Giuseppini, ideatore dell’impianto geotermico dell’ecoquartiere Rinascimento Terzo – con un impiego di energia pari a soli 10 kw/h è stato possibile climatizzare 150 appartamenti”, con una riduzione sui consumi economici ed ambientali non indifferente.

 

7- Ecoquartiere Rinascimento Terzo

 

Prima di trasformarsi in realtà, l’innovativa centrale geotermica messa in funzione dal Gruppo Mezzaroma per l’ecoquartiere Rinascimento Terzo, ha dovuto scontrarsi con il sistema autorizzativo disponibile agli inizi dell’anno 2.000, periodo di avvio dei lavori, trovandosi a superare diversi paletti burocratici, primo fra tutti l’inesistenza di precedenti realizzazioni di simili dimensioni.

 

“Abbiamo creato un iter autorizzativo ad hoc – ha sottolineato ai nostri microfoni l’Assessore Michele Civita, una delle voci attive nella realizzazione del progetto – per rendere più chiara la macchina burocratica e realizzare impianti così innovativi. Si tratta di investimenti importanti che dimostrano come, anche in periodo di crisi, si possano realizzare delle belle cose utili e sostenibili sia dal punto di vista ambientale che economico”.

 

 

Educare all’efficienza energetica

 

6- Ecoquartiere Rinascimento TerzoL’ecoquartiere sviluppato dal Gruppo Mezzaroma non solo dimostrato con i fatti la fattibilità e la maturità di una delle tecnologie più pulite ed efficienti attualmente a nostra disposizione, ma ha saputo creare un circolo vizioso che mettesse al centro della sostenibilità il singolo cittadino. Attraverso l’efficienza degli edifici del nuovo quartiere Rinascimento, dall’eliminazione dei ponti termici alla possibilità di ridurre i consumi idrici interni, il Gruppo Mezzaroma ha saputo “educare” i residenti alla sostenibilità, mettendo ogni singola famiglia nelle condizioni tali da poter attuare una politica di risparmio energetico senza alcuno sforzo aggiuntivo, ma con notevoli ed evidenti guadagni in termini economici.