• Articolo Milano, 7 giugno 2012
  • Una partnership importante che permetterà di ampliare l'offerta delle certificazioni energetiche

    Siglato accordo tra Environment Park e Habitech

  • Firmato oggi ad EIRE un accordo tra Environment Park e Habitech per integrare le rispettive
    competenze nell’ambito dei più importanti protocolli di certificazione energetica.

(Rinnovabili.it) – Durante la Fiera milanese EIRE 2012, la più importante manifestazione italiana dedicata al Real Estate, è stato siglato un importante accordo tra il Environment Park, il Parco Scientifico e Tecnologico per l’Ambiente di Torino ed Habitech, il Distretto Tecnologico Trentino per l’energia e l’ambiente, per fornire l’opportunità di un nuovo approccio alla certificazione energetica ed ambientale degli edifici. Nel numeroso bacino di offerte proposto oggi a livello nazionale ed internazionale per la certificazione energetica, due tra i principali protocolli di certificazione emergono sul mercato: il Protocollo ITACA, sostenuto da Environment Park e la certificazione LEED di GBC, promossa da Habitech.

Pur non essendoci la possibilità di integrare in  un’unica soluzione le competenze LEED ed il Protocollo ITACA, Habitech ed Environment Park daranno vita ad una partnership estremamente importante che permetterà di affiancare le innumerevoli conoscenze destinate al greenbuilding.

“Abbiamo ritenuto importante dare un segnale di unità e convergenza ad un settore in crisi quale quello dell’edilizia e caratterizzato da una scarsa attenzione alla sostenibilità ambientale certificata. L’obiettivo di Envipark ed Habitech con questo accordo  è quello di incrementare in modo significativo il numero di edifici certificati e la qualità dell’abitare”, afferma l’Amministratore Delegato di Habitech Gianni Lazzari.

Con questa nuova proposta sarà possibile fornire ad investitori immobiliari, SGR, imprese di costruzioni, multinazionali, pubbliche amministrazioni e agenzie per il social housing, un incentivo alla multicertificazione, potenziando contemporaneamente l’internazionalità dello standard LEED, il più conosciuto e diffuso al mondo e certificato unicamente dal GBCI (Green Building Certification Institute), e l’applicabilità del Protocollo ITACA alle iniziative di incentivazione per la sostenibilità degli edifici.