• Articolo Washington, 8 aprile 2013
  • I risultati della ricerca condotta dall'Università del Nord Carolina e di Washington

    Edilizia: mutui meno pesanti per le case in Classe A

  • Per chi acquista un immobile ad alta efficienza energetica le rate del mutuo risultano più facili da pagare. Questo quanto affermato da una ricerca USA su un campione di 71.000 edifici.

efficienza energetica edilizia(Rinnovabili.it) – Secondo uno studio condotto da un team di ricercatori universitari Usa il rischio di insolvenza dei mutui sottoscritti per l’acquisto di abitazioni ad alta efficienza energetica, risultano un terzo inferiori rispetto ai mutui per case tradizionali.

A rivelare la notizia sono i professionisti della Chapel Hill Center dell’University del North Carolina in collaborazione con l’Institute for the Development of the Market di Washington, a seguito di una ricerca condotta a partire da un campione di 71.000 immobili, di 32 differenti Stati.

Pur essendo limitata la panorama di investimenti americano, la ricerca risulta essere una delle prime indagini accademiche sul rapporto tra l’efficienza energetica delle abitazioni e i mutui ad essi associati.

Come sottolineano i ricercatori, la maggiore facilità di liquidazione dei mutui legati alle abitazioni in Classe A è in parte connessa alla consapevolezza degli acquirenti della necessità di un budget economico leggermente superiore alle costruzioni tradizionali. Questo primo fattore, unito al risparmio effettivo in bolletta grazie all’abbattimento dei consumi elettrici e termici nelle case ad alta efficienza, favoriscono la possibilità di pagare regolarmente le rate del mutuo, senza influire pesantemente sul bilancio familiare.

Lo studio analizza poi le potenzialità del settore dell’edilizia a basso consumo e alta efficienza, sottolineandone gli aspetti positivi sia per chi acquista che per gli istituti di prestito, suggerendo la possibilità di creare strumenti finanziari ad hoc, adatti anche al contesto europeo, che possano favorire gli investimenti a favore dell’architettura ecosostenibile rilanciando il mercato edilizio.