• Articolo Norwich, 10 ottobre 2019
  • Efficienza energetica, in UK un progetto rivoluzionario

  • Goldsmith Street, a Norwich, è un progetto di sviluppo di 105 edifici a scopo abitativo in grado di combinare design ed efficienza energetica, inserendosi perfettamente nel tessuto urbano della cittadina inglese.

quartiere

Un progetto di edilizia popolare sostenibile che fa risparmiare le famiglie grazie all’efficienza energetica

 

(Rinnovabili.it) – Un progetto di sviluppo di green public housing a Norwich (UK) ha vinto il premio Stirling 2019 istituito dal Royal Institute of British Architects (RIBA). Lo Stirling Prize del RIBA è assegnato ai progettisti che hanno dato il più grande contributo all’architettura britannica nel corso dell’anno. Gli architetti Mikhail Riches e Cathy Hawley hanno ottenuto questo prestigioso riconoscimento per essere stati capaci di combinare, in un intervento di edilizia pubblica, efficienza energetica e design.

 

>>Leggi anche Fondo nazionale efficienza energetica, si discute delle regole operative<<

 

L’intervento è ricaduto nella zona di Goldsmith Street e ha visto la costruzione di 105 edifici a scopo abitativo commissionati dal Comune di Norwich. Organizzate in blocchi di terrazzamenti disposti su quattro linee, le case riproducono le sembianze del tipico quartiere residenziale della provincia inglese, inserendosi così nel tessuto urbano di epoca vittoriana della cittadina.

 

Oltre a introdurre il parcheggio nei bordi esterni dell’abitato, così da creare uno spazio il più possibile adatto ai pedoni, il progetto si distingue per la sua attenzione all’efficienza energetica, soddisfacendo lo standard di bioedilizia Passivhaus, una criterio costruttivo a basso consumo energetico applicato per ottenere un edificio in cui il fabbisogno termico si ottiene compensando le dispersioni grazie a tre fattori: la radiazione solare tramite le finestre (ottimizzate a questo scopo), il calore corporeo emesso dalle persone ed il calore dissipato dagli elettrodomestici in funzione. In questo modo, grazie alla tenuta dell’aria, si ottiene un isolamento eccellente. Aver applicato il Passivhaus ad un progetto di edilizia pubblica rappresenta una delle grandi novità di Goldsmith Street.

 

 

Le pareti degli edifici hanno inoltre uno spessore di più di 600 mm e i tetti sono inclinati di 15 gradi per garantire che le case non blocchino la luce solare a coloro che si trovano in strada. Sono anche stati installati degli schermi perforati in alluminio per proteggere le finestre e le porte. RIBA afferma che i costi energetici affrontati da ciascun nucleo familiare che abita in Goldsmith Street sono stimati essere del 70 % più economici rispetto alla famiglia media britannica.

 

>>Leggi anche Efficienza energetica in casa: quali lavori realizzare<<

 

Il presidente della giuria del premio Stirling, Ben Derbyshire, ha dichiarato che il progetto di Riches e Hawley non rappresenta solo la realizzazione di un quartiere esteticamente bello, ma di case di altissima qualità e con standard ambientali più rigorosi.  Secondo Derbyshire, il Regno Unito ha urgente bisogno di più ambizione e creatività per guidare la rivoluzione abitativa necessaria ad affrontare le sfide ambientali e Goldsmith Street rappresenta un eccellente esempio in questa direzione.

 

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *