• Articolo New York City, 7 maggio 2012
  • Meno burocrazia e maggiore qualità per New York, sempre più vicina agli eco-obiettivi del 2030

    In vigore ‘Zone Green NYC’: addio vecchia urbanistica

  • Da lunedì scorso è entrato in vigore il Zone Green, il nuovo regolamento sull’efficienza energetica degli edifici, per favorire sostenibilità e fonti rinnovabili, risparmiando oltre 15mln di dollari.

(Rinnovabili.it) – Il New York City Council ha definitivamente approvato il pacchetto di modifiche contenute nella proposta “Zone Green NYC”, il nuovo piano regolatore che aggiornerà le leggi urbanistiche ed edilizie fino ad oggi applicati nella Grande Mela, avvicinando New York agli obiettivi di riduzione delle emissioni nocive fissati per il 2030.

Presentato ai cittadini i primi di gennaio, il piano “Zone Green” comprende 10 modifiche sostanziali ai regolamenti edilizi di zoonizzazione, introducendo le tecnologie energetiche efficienti, fino ad oggi assenti nei testi legislativi aggiornati al 1961.

Le modifiche renderanno più semplici le procedure di ammodernamento e riqualificazione degli edifici con l’inserimento di fonti rinnovabili, abolendo i vecchi requisiti che limitavano l’altezza degli edifici impedendo ai proprietari di installare e rendendo più snelle le procedure di approvazione per l’installazione di lucernaritetti verdi, pannelli solari, serre, fotovoltaico ed anche pale eoliche.

Secondo la Green Codes Task Force, il team di professionisti creato per redigere il nuovo piano, con l’applicazione di Zone Green la città risparmierà oltre 15 mld di dollari solo abbattendo i consumi energetici, alleggerendo le bollette dei cittadini di circa 800 mld di dollari complessivi l’anno.

Il regolamento entrato in vigore Lunedì scorso, si applica agli edifici residenziali, commerciali ed agli impianti industriali che saranno sottoposti a periodici controlli di monitoraggio dei consumi, per ridurre progressivamente gli sprechi e rendere la struttura sempre più efficiente.