• Articolo Chicago, 28 giugno 2017
  • Il nuovo rapporto del Council on Tall Buildings and Urban Habitat

    L’Europa sarà patria degli edifici in legno più alti del mondo

  • Con numerosi progetti in via di completamento, il vecchio continente si appresta a guadagnare la leadership nel settore degli edifici in legno

edifici in legno

 

(Rinnovabili.it) – Francia, Norvegia e Austria salgono sul podio delle città con i più alti edifici in legno sul pianeta. Lo racconta un nuovo report del Council on Tall Buildings and Urban Habitat, che mette l’Europa all’avanguardia in questo settore del green building.

La relazione rileva che la costruzione di 21 strutture con un’altezza di oltre 50 metri dovrebbe essere conclusa entro il 2019. Ad aggiudicarsi il primo posto è il Baobab Building, progettato dallo studio Michael Green Architecture a Parigi. Sarà una torre di 35 piani in legno e acciaio e verrà inaugurata fra due anni. Segue a ruota la torre HOHO, edificio di 24 piani e 84 metri a Vienna, che entro la fine del 2017 vedrà la luce, diventando momentaneamente il più alto grattacielo in legno del mondo. Un titolo attualmente detenuto dal cosiddetto Treet Block di Bergen, in Norvegia, palazzo di 14 piani che ha la caratteristica di non essere una struttura ibrida, ma interamente costruita in legno.

Fuori dal podio, ma degno di menzione, è la Stadthaus di Londra, primo palazzo in legno lamellare a strati incrociati (Cross-Laminated Timber – CLT). Si tratta di pannelli costituiti da strati di legno incollati insieme, che risultano più resistenti.

 

>> Leggi anche: Edilizia in legno, 18 piani di LEED Gold per il campus di Vancouver <<

 

Il resto del mondo, tuttavia, non resta a guardare, insidiando i record europei e talvolta superandoli (per ora). È il caso del Brock Commons building, 18 piani per 53 metri che ad oggi rendono Vancouver la città con il record del più alto edificio in legno al mondo. Sempre a Vancouver, il genio dell’architetto giapponese Shigeru Ban, padre dell’edilizia in cartone, ha portato alla costruzione della Terrace House, un ibrido di calcestruzzo, legno e acciaio da 19 piani.

All’appello non manca nemmeno l’Africa, con l’Abebe Court Tower di Lagos, in Nigeria, alta 26 piani, così come l’Australia può vantare la Fortè Tower a Melbourne.

Il legno, conclude il rapporto, sta letteralmente “esplodendo” a livello globale, grazie alla sua sostenibilità e qualità, ma anche perché garantisce una certa rapidità di costruzione.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *