• Articolo Riehen, 10 aprile 2013
  • Il progetto è stato firmato dal team di architetti Herzog & de Meuron

    La prima Piscina olimpionica a fitodepurazione della Svizzera

  • Niente cloro o sostanze chimiche per la prima piscina olimpionica svizzera che sfrutterà le potenzialità della fitodepurazione per assicurare alla struttura sempre acqua cristallina.

fitodepurazione(Rinnovabili.it) – La nuova frontiera dell’ecoturismo ci porta fino in Svizzera, nella città di Riehen, dove gli architetti Herzog & de Meuron hanno dato il via ai lavori per la creazione della prima piscina olimpionica naturale del Paese. Acqua cristallina senza l’aiuto di sostanze chimiche come il cloro o additivi simili, ma semplicemente sfruttando i principi della fitodepurazione.

 

Il progetto risale addirittura al 1979, quando l’azienda Naturbad Riehen decise di realizzare un complesso di piscine per la città svizzera, per poi abbandonare l’idea fino al 2007, quando il team di architetti Herzog & de Meuron lo trasformò nel primo esempio di piscina naturale.

Il comprensorio include la piscina olimpionica, una zona di immersioni, una zona di nuoto ricreativo e una piscina per bambini, tutto immerso in un ampio parco verde attrezzato.

L’acqua della piscina viene pulita attraverso l’impiego di una serie di filtri che prima di tutto rimuovono grasso e capelli, per poi trasportare l’acqua fino alle vashe di rigenerazione, dove piante acquatiche come le ninfee, l’iris ed il canneto, trattengono le sostanze nocive nutrendosene, purificando l’acqua dai batteri.

Tutto il processo sarà perfettamente visibile dai fruitori della piscina che potranno beneficiare di uno spazio comune completamente naturale.

Il progetto dovrebbe essere completato entro il 2014.