• Articolo St. Petersburg, 6 dicembre 2012
  • L'edificio del Grand Central District di St.Petersburg produrrà più energia di quella richiesta

    Florida: taglio del nastro per il primo Net-Zero Building

  • Tre differenti società saranno accolte all’interno di uno dei primi Net Zero Building della Florida, adatto alla certificazione LEED Platinum e progettato per raggiungere le massime performance

(Rinnovabili.it) – Il primo edificio per uffici Net Zero Energy realizzato in Florida, per la precisione a St. Petersburg, è stato inaugurato all’inizio di questa settimana, aprendo la candidatura di questa cittadina quale prima Green City dello stato.

L’edificio ospiterà il quartier generale di tre differenti attività commerciali, mettendo in atto strategie sostenibili ampiamente conosciute a livello internazionale, capaci di generare più energia di quella necessaria all’edificio, arrivando ad una produzione pari a 90 mila kW di energia.

Progettato dal team di H30 Designs, il nuovo Net-Zero Building rispetta tutti i requisiti imposti dalla certificazione LEED Platinum, mettendo a disposizione dei futuri utenti, un edificio senza spese energetiche.

L’efficienza dell’edificio parte prima di tutto dall’involucro edilizio estremamente isolato sia dal punto di vista termico che acustico, utilizzando esclusivamente materiali naturali ed ecologici. Tutte le superfici vetrate sono rivestite con speciali pellicole per il controllo della radiazione solare.

 

Alla progettazione passiva si aggiungono numerose componenti tecnologiche attive:

 

  • Sistema geotermico HVAC (Heating, Ventilation and Air Conditioning) prodotto da Bosch, uno degli impianti più efficienti per il riscaldamento ed il raffrescamento;
  • Pannelli Fotovoltaici collocati sulla copertura dell’edificio e sull’autorimessa, in grado di produrre fino ad un totale di 90 mila kW;
  • Solare termico ad alta efficienza con un uso limitato di energia, in grado di immagazzinare l’acqua calda sanitaria prodotta dimezzando i consumi energetici;
  • Raccolta acqua piovana immagazzinata in un sistema sotterraneo da 1000 galloni, filtrata attraverso un depuratore che ne permette il riutilizzo per gli scarichi dei servizi igienici e per l’irrigazione;
  • Autoricarica dei veicoli elettrici collocata immediatamente sotto alla pensilina fotovoltaica dell’autorimessa, sfruttando così l’energia rinnovabile prodotta per ricaricare fino a 10 veicoli contemporaneamente;
  • Domotica ed automazione, collocando una serie di postazioni di controllo, per ciascun locale interno, permettendo il monitoraggio in tempo reale dei consumi, della temperatura, dell’umidità, per raggiungere il massimo del comfort;
  • Programma di riciclaggio, contenere i rifiuti per diminuire l’impatto ambientale, un’altra prerogativa di NetZero Building.

 

Nonostante l’estetica sia completamente tradizionale, gli interni sono molto qualificanti, mettendo in condizione gli utenti di lavorare in un ambiente salubre, privo di VOC, illuminato preferibilmente da luce naturale e dotato di tutti i comfort.