• Articolo Massa Lombarda (RA), 4 ottobre 2018
  • Gaia, da riso e terra la casa stampata in 3d

  • Realizzata con materiali naturali provenienti dal territorio, Gaia, la casa stampata in 3d firmata WASP e RiceHouse, può essere considerata un nuovo modello architettonico ecosostenibile

casa-stampata-wasp

 

La casa stampata è altamente performante dal punto di vista energetico

 

(Rinnovabili.it) – Una decina di giorni per realizzarla e 900 euro il costo dei materiali necessari, tutti rigorosamente naturali. Si chiama Gaia ed è la casa stampata in 3d progettata da WASP, leader nella stampa tridimensionale, e realizzata in collaborazione con RiceHouse, startup italiana che opera nel campo della bioedilizia. Si tratta di un caso di studio di costruzione stampata in 3d con materiali naturali provenienti dal territorio circostante davvero interessante. Il composto edilizio con cui è costruita è formato da terra cruda come principale legante per la miscela costituente (da cui il nome Gaia appunto), paglia di riso trinciata, lolla di riso e calce idraulica.

 

A detta dei suoi progettisti, Gaia può essere considerata un nuovo modello architettonico ecosostenibile, che sfrutta la filiera produttiva del riso per realizzare con i materiali naturali di scarto murature particolarmente efficienti dal punto di vista bioclimatico e di salubrità degli ambienti, caratteristiche che la rendono altamente performante dal punto di vista energetico e con un impatto ambientale praticamente nullo. Mantenendo, infatti al suo interno una temperatura mite e confortevole sia in inverno che in estate, Gaia non ha bisogno né di riscaldamento né di condizionamento. Il progetto bioclimatico, tra l’altro, sfrutta l’apporto passivo del sole grazie all’orientamento a Sud-Ovest, che consente anche di ottimizzare la luce naturale.

 

 

I suoi ideatori si immaginano nuovi scenari economici in cui con un ettaro di risaia coltivata si riescirà a produrre 100 metri quadrati di superficie costruita. Al momento, fanno sapere, 30 metri quadrati di parete dello spessore di 40 cm, necessari per la realizzazione dell’involucro esterno dell’innovativo modulo abitativo, ha richiesto complessivamente 10 giorni e costi inferiori al migliaio di euro.

 

L’innovativa casa stampata sarà presentata il 6 e 7 ottobre prossimi nella nuova sede aziendale di WASP di Massa Lombarda, nel ravennate.

 

>>Leggi anche MADi, la casa prefabbricata pop-up a prova di terremoto<<

5 Commenti

  1. bruna zerillo
    Posted ottobre 5, 2018 at 4:02 pm

    Vorrei realizzarne una simile …a chi dovrei rivolgermi?

  2. Antonello Contu
    Posted ottobre 5, 2018 at 9:31 pm

    Molto interessante vorrei conoscere meglio i costi.e il peso della struttura;
    25_/_30 cm di spessore non sarebbero sufficienti?&

  3. lucietta
    Posted novembre 11, 2018 at 8:21 am

    buongiorno,
    vorrei sapere se è in esposizione da qualche parte per poterla vedere da vicino
    Grazie
    Lucietta

  4. Marco
    Posted dicembre 7, 2018 at 8:00 am

    Potete mandarmi gentilmente maggiori info, preventivi e varie opzioni?

  5. Marco
    Posted dicembre 7, 2018 at 8:03 am

    Potrei ricevere maggiori info e magari andarla a vedere?
    Mi interessa sapere che durata hanno e quali sono i lavori di manutenzione da fare nel tempo.
    Saluti

Rispondi a Antonello Contu Cancel reply

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *